Utente 431XXX
essendo che mio padre subi' un'intervento al colon, sul finire del 2012 feci una colonscopia con esito negativo, sempre avuto un pò di disturbi intestinali ed emorroidi, qualche volta fuoriuscite, Nel 2016 feci analisi sangue occulto feci, con esito negativo, e anche a maggio 2017 esito negativo, su però 3 campioni raccolti a distanza. I sintomi di tali sono che nelle 6, 7 ore prima di evacuare avverto (non sempre) come una puntura, una leggera fitta in zona anale, e dopo evacuato un senso di indolenzimento basso addome, o in sede anale, talvolta anche senso di incompleta evacuazione (son fastidi, mai veri dolori) Nell'aprile 2018 ho effettuato una visita proctologica e mi è stato riscontrato una lieve proctite e prescritto pentacol 500. Superato i 50 anni, mi è arrivato invito a far analisi sangue occulto, quello in anonimato, in minicampioncino, e 10 giorni fa l'ho consegnato in farmacia e stamane il mio medico generico mi ha comunicato l'esito positivo e quindi (spero a breve) dovrebbero chiamarmi per la colonscopia. Ora sto rifacendo l'esame delle feci su 3 campioni per una verifica,, da qualche giorno sto assumendo rectoreparil pomata (datami dal mio medico generico) per pruriti e fastidi anali post evacuazione (che ripeto, ogni tanto tornano a farsi vivi) e avevo trovato un pò di beneficio.. . Premesso che son un soggetto un pò ansioso e la verità la dirà solo la colonscopia, cosa pensate? Vado in bagno quasi regolare poche volte duro. ultime analisi sangue e urina di 20 giorni fa, perfette, mangio un pò di tutto (raramente carne) so che se fosse l'emorroide interna o ragade dovrei veder sangue sulla carta igienica, che invece non trovo.. . per favore ditemi la vostra nell'attesa che mi chiamino per la colonscopia. GRAZIE 1000

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Potrebbe trattarsi di un sanguinamento anale .

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 431XXX

ho i sintomi del tenesmo rettale, a volte sembra di dover evacuare, ma in realtà nn ho niente poi da fare, l'indolenzimento anale, continua, con moderata intensità, ma spesso è continuo e visto che la colonscopia è fra oltre 40 giorni, chiedevo, dopo anche la mia precedente descrizione, che idea si fosse fatta..grazie

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Probabilmente una ragade anale.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 431XXX

nell'attesa della colonscopia, ho rifatto la ricerca del sangue occulto nelle feci, stavolta col metodo dei 3 campioni, prelevati in 3 giorni diversi (metodo immunocromatografico) e sangue assente in tutti e 3 campioni.Premesso che credo la colon la farò uguale (il test uscito positivo, l'avevo fatto 15,16 giorni prima, era quello con provette sottili di ultima generazione) le chiedo: ma almeno questo mi dovrebbe tranquillizzare, dalle ipotesi peggior?, In quei casi, dovrebbero esserci perdite più regolari? inoltre, ritenete sia corretto. ad ogni modo. sottopormi alla colonscp? (la precedente con esito regolare era di 7 anni prima)

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Starei tranquillo
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente 431XXX

certo io un pò di fastidi, formicolii, indolenzimenti, in sede anale, li ho (a volte continui a volte sporadici) vabbè chiederò consiglio anche quando ho l'appuntamento per prelievo sangue e visita cardiologica, che precede la colonscopia, ad ogni modo grazie 1000

[#7] dopo  
Utente 431XXX

s.o.s. da almeno 3 giorni i vari sintomi (fitte, tenesmo rettale ecc) son per lo più scomparsi e al loro posto ho un unico sintomo: un continuo bruciore anale, poche volte intenso, ma ad ogni modo fastidioso...ho letto che in caso di ragadi anali, nel transito delle feci, dovrei avvertir più dolore, invece è l'esatto opposto, quando evacuo, ho una sensazione (in zona retto) di sollievo, ed anche quando emetto aria...sento, invece, dolore interno, nell'inserire l'erogatore del rectoreparil (pur se bagno l’area) cosa potrebbe essere?

[#8] dopo  
Utente 431XXX

aggiorno...passato bruciore da qualche giorno ho interrotto il rectorerparil, solo ogni tanto avvero leggeri pruriti e nulla più...chi ci cpaisce niente, ma meglio ora...ad ogni modo

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Tutto risolto ?
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it