Utente 579XXX
Gentile dottore, un mese fa sono stata operata di prolasso rettale e cauterizzazione ragade anale.
Il dolore e bruciore intenso non è mai cessato.
Da alcuni giorni è peggiorato come se ragade non fosse stata trattata
Sto mettendo mattina e sera cicatridina supp
E 3 volte al di anonet actirag.
La proctologa mi ha curato da agosto 2019 fino all'intervento con le stesse supp.
e crema.
Mi ha detto che dolore è normale e ci vogliono 2 mesi per cicatrizzare.
Ma perché il dolore i cece di calare è aumentato?
Nessun antidolorifico fa effetto il dolore è H 24 senza sosta.
Devo pensare che la ragade si è riaperta?
Grazie in anticipo

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Da quello che ci ha scritto la sintomatologia sembra legata alla ragade cauterizzata.
Da chiarire se è presente un ritardo di cicatrizzazione oppure una persistenza della ragade, che non ha beneficiato del trattamento.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 579XXX

Gent.mo dottor D'Oriano grazie per la celere risposta. Ho dimenticato di dire che sono diabetica non insulinodipendente. Può essere motivo di ritardo cicatrizzazione ? Ho informato il chirurgo che mi ha operato dei dolori che sono persistenti e insopportabili .Mi ha solo detto di prendere analgesici (è da luglio scorso che prendo antidolorifici ho preso perfino oppiodi) ora non mi fa effetto nemmeno toradol. È il caso che chieda io una visita di controllo ? Il chirurgo non mi detto ancora di andare a visita.Perdoni se ho scritto così tanto.Grazie infinite per la sua pazienza e cortesia.

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
il diabete,sicuramente, non è di aiuto.
La visita di controllo, a questo punto, è indispensabile.
I soli analgesici, per una ferita che non guarisce, potrebbero non essere sufficienti.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com