Utente
Ringrazio in anticipo chi dedicherà un po' del suo tempo a rispondere al mio consulto.

Sono un ragazzo di 25, pratico sport regolarmente e sono normopeso.
Ho notato da circa 1 anno e mezzo che in modo più o meno ricorrente (in media 3-4 volte al mese) ho riscontrato delle tracce di sangue rosso vivo sulla carta igienica.
Questo evento è sempre stato accompagnato da dolore come una fitta puntuale abbastanza forte durante l'evacuazione.
Da una settimana mi è capitato di riscontrare anche striature rossastre sulle feci con un sanguinamento più importante (sempre di colore rosso abbastanza vivo) riscontrato sulla carta igienica.
Concludo dicendo di aver notato sicuramente una correlazione tra la consistenza più solida delle feci e il problema esposto.

Premettendo che mi recherò al più presto dal medico di base (in questo momento non mi trovo nella città di residenza in quanto sono uno studente fuori sede) vorrei sapere gentilmente quali sono le azioni consigliate da intraprendere per risolvere il problema.
Grazie ancora della disponibilità.
Cordialmente.

[#1]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Dalla descrizione sembrerebbe che la sua sintomatologia si da attribuire ad una ragade anale.
Confermata la diagnosi potrà esserle prescritta la terapia.
Visto che tale sintomatologia si associa a feci dure, al momento, quello che posso consigliarle è mantenere le feci morbide.
Prego.
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto dottore per la cortese risposta. In effetti, raccolta la anamnesi, il mio medico di base ha avanzato l'ipotesi di una ragade anale prescrivendomi una anoscopia da effettuare all'ospedale di competenza. Mi è stata anche prescritta una crema rettale da applicare internamente per 10gg. L'esame sopracitato è un esame utile a comprendere meglio il problema oppure mi suggerisce altri tipi di esami?

[#3]  
Dr. Giuseppe D'Oriano

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
20% socialità
POZZUOLI (NA)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Più che sufficiente!
Dr.Giuseppe D'Oriano Docente Scuola Speciale A.C.O.I. di Coloproctologia. Chirurgo Colonproctologo.
www.drgiuseppedoriano.blogspot.com