Utente
Buonasera,
Buonasera Dottore,
Dopo mesi che non mi sentivo bene (feci solide ma con sangue rosso vivo) mi recavo da un proctologo per effettuare una visita la quale evidenzia infiammazione con sanguinamento al contatto ed emorroidi di 1 grado.

Mi esegue in biopsia la quale dopo 20 giorni mi arriva la seguente risposta:

Mucosa colica con flogosi cronica moderata interstiziale aspecifica.

Volevo sapere cosa voleva significare.


Al momento sono in cura con clipper la sera e 2 compresse di mesavancol 1200 al giorno.

Volevo avere qualche commento da lei
La ringrazio in anticipo per il tempo dedicato
Saluti

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Infiammazione al colon. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Gentile utente,si tratta di un'infiammazione aspecifica, non si può aggiungere altro, se la terapia non dovesse darle benefici si sottoponga ad una visita gastroenterologica, comunque nulla di grave.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno e grazie per la celere risposta.
Una domanda essendo infiammazione cronica posso guarire completamente oppure dovrò portarmela dietro le sempre?
E poi un altra domanda, da cosa derivano queste infiammazioni??
Grazie

[#4]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Non è detto che non rientri è aspecifica, quindi sia fiducioso, non è una colite ulcerosa al momento.
L’origine è multifattoriale, centro avere una dieta corretta potrà esserle utile.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#5] dopo  
Utente
Buonasera dottore, dopo un mese di cura mi reco alla visita la quale si conclude bene dicendomi che linfiammazione non era più visibile.
Quindi il dottore mi ha dato una cura di mantenimento e sarebbe questa :
2 clisteri alla settimana di asacol 4mg/100ml e 2 compresse di mesavancol la mattina.
A distanza di qualche giorno si è ripresentato un po’ di sangue durante la defecazione, sempre con fedi solide.
Ora mi sorge il dubbio se l cura non è sufficiente oppure se devo fare altre analisi.
Mi può dare in indicazione in merito.
Grazie saluti

[#6]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
L’indicazione è molto semplice deve farsi seguire dal gastroenterologo ed informarlo dell’evoluzione dei sintomi, con visite periodiche come lo stesso deciderà.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#7] dopo  
Utente
Buonasera dottore,
Una domanda io mi sto facendo seguire da un procrologo.
Volevo sapere se essere seguiti da un proctologo oppure gastroenterologo è la stessa cosa.
Mi scusi per la domanda ma volevo capire se c’era differenza .
Grazie

[#8]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Il proctologo è uno specialista chirurgo dedicato alle patologie in particolare dell’ano retto, il gastroenterologo è un internista dell’apparato digerente. Se il proctologo che la segue la soddisfa non vi è bisogno di rivolgersi ad altri, in caso contrario può rivolgersi ad un gastroenterologo.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza

[#9] dopo  
Utente
Buonasera dottore, la ringrazio per le esaustive risposte. Le volevo chiedere in altra cosa.
La biopsia fatta c’è scritto snomed T-59900 e M-40000, ho letto che riguarda infiammazione del canale anale. Ecco io siccome ho l’infiammazione alla mucosa del ampolla rettale volevo sapere se cambia qualcosa oppure è la stessa cosa. Mi scuso ma non riesco a ricevere risposte in merito.
Grazie ancora

[#10]  
Dr. Sergio Sforza

36% attività
20% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2010
Non cambia nulla.
Saluti
Dr. sergio sforza
https://www.medicitalia.it/sergiosforza