Utente
Ho 42 anni e mi è stata diagnostica circa 4 anni fa una piccola ragade anale che ho trattato con i dilatatori.Purtroppo da allora ho avuto continui episodi di recidive, anche che tra una recidiva e un'altra passano anche 5 o 6 mesi. Nell'intervallo tra un recidiva ed una altra negli ultimi tempi, circa da un anno, soffro di un prurito esterno nella zona anale. Il prurito si manifesta sempre dopo l'evacuazione e nelle ore serali. Mentre non si manifesta durante la giornate.
A giugno di quest'anno ho fatto la colonscopia, che ha dato esito negativo (tutto a posto), analisi e coltura feci, e lo scoth test. Tutti negativi.Il gastroenterologo a cui mi sono rivolta mi ha detto che nell'ano non c'e' niente, mi ha consigliato di non mangiare carne e mi ha dato dei fermenti lattici.
La situazione non è affatto migliorata, anzi a natale ho avuto una altro episodio di ragade.
Il prurito è causato dalle ragade? E se la risposta è affermativa perchè si manifesta sopratttutto quando la raagade si rimargina?
L'intervento chirurgico, a cui non mi sono sottoposta, potrebbe risolvere definitivamente entrambi i problemi, o mi troverei con degli altri?
Sono nella situazione di non sapere più a chi rivolgermi.
Cordiali saluti. Raffaella

[#1]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
LECCE (LE)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Cara Raffaella,
il prurito anale riconosce molte cause tra le quali la ragade anale. La condizione del cosiddetto "ano umido" in presenza di una lesione anale (ragade, emorroidi, fistole), determina una continua alterazione della cute perianale che diventa più sensibile. Una visita colonproctyologica con videoproctoscopia digitale e manometria anale, possono aiutare a definire la diagnosi. La persistenza della ragade che nel suo caso è cronica necessita di una terapia chirurgica (fissurectomia con o senza la sfinterotomia, dipende dalla valutazione della manometria anale)che potrebbe risolvere tutti i problemi da lei descritti.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it

[#2] dopo  
Utente
la ringrazio per consulenza.
Dove posso eseguire la videoproctoscopia digitale e la manometria anale? sono esami dolorosi? La colonscopia può sostiturie questi esami?
Mi può indicare un centro specializzato il più vicino alla mia città di residenza?
Raffaella

[#3]  
Dr. Attilio Nicastro

28% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
LECCE (LE)
ROMA (RM)
LATINA (LT)
AMANTEA (CS)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Cara Raffaella,
la videoproctoscopia digitale è eseguita in Italia in pochi centri, può visitare il sito www.proctomedia.com per chiedere informazioni in merito. A Roma si esegue in due centri, a Napoli in uno solo. La manometria è molto più diffusa ed nei centri di proctologia è regolarmente esguita. I due esami non sono dolorosi e purtroppo la colonscopia non può sostituirli.
Auguri
Dott. Attilio Nicastro
www.attilionicastro.it