Utente 733XXX
Gentili dottori,

da un pò di tempo ho notato delle macchie bianche sulla spalla dx, le quali però non mi provocano alcun fastidio, se non un senso antiestetico.
Da qualche giorno ho visto che queste macchie sono diventate più numerose.
Il mio medico mi ha detto che probabilmente si tratta di un fungo di mare e la cura che mi ha prescritto, non ha migliorato la mia condizione.
Di cosa potrebbe trattarsi?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli

28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Premesso che non è possibile confermare o smentire una diagnosi per via telematica, a lei è stata riscontata una pitiriasi versicolor.Il cosiddetto (erroneamente) fungo di mare (che con il mare non ha nulla a che fare) è una semplice ed innocua micosi superficiale della cute che ha esclusivamente valenza estetica.
La terapia non agisce sulle macchie, ma solo sul fungo, per la scomparsa delle macchie è necessario che si riformi il pigmento spontaneamente o con l'aiuto dei raggi ultravioletti.
Se desidera confermare la diagnosi ed avere maggiori informazioni sulla cura e sulla prevenzione delle recidive consulti un dermatologo
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Biagioli
UOS Dermochirurgia
Az Ospedaliera Universitaria Senese

[#2] dopo  
Utente 733XXX

Gent.mo Dr. Biagioli,

La ringrazio per la Sua risposta, il mio medico avrebbe voluto prescrivere una crema a base di cortisone, ma io sono allergica, sicchè ha optato per un altro farmaco, che non sembra adatto.

Mi sa dire qual è l'eziologia di tale micosi?

grazie ancora.

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli

28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Per eziologia si intende ciò che provoca una determinata malattia. Nel caso della pitiriasi versicolor (ammesso che questa sia la diagnosi) è un fungo simile ai lieviti, detto Malassetia furfur. Contrariamente a quanto si crede, la pitiriasi versicolor è una malattia a bassissima contagiosità, dovuta a questo fungo che vive normalmente sulla pelle e in determinate condizioni (ad es eccessiva sudorazione, ipersecrezione sebacea) diventa attivo.
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Biagioli
UOS Dermochirurgia
Az Ospedaliera Universitaria Senese

[#4] dopo  
Dr.ssa Serena Mazzieri

28% attività
0% attualità
12% socialità
CHIUSI (SI)
SARTEANO (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
ammesso che di Pytiriasi Versicolor si tratti, le macchioline bianche che al momento presenta e che l'anno fatta rivolgere al medico, paradossalmente sono l’esito in guarigione della micosi, guarigione che può avvenire anche spontaneamente o in seguito all’esposizione solare.

Nella fase attiva della malattia, spesso il paziente non se ne accorge perchè il fungo tende a mimetizzarsi con il colore della cute o a formare delle piccole chiazze rosee comunque sempre diffcilmente identificabili da un occhio non esperto.
In seguito, quando le colonie si distaccano per desquamazione o per trattamento o per esposizione al sole, la cute rimane più chiara.In questa fase è più facile identificare la micosi, ma ormai il trattamento non ha senso.

Per ovviare, in futuro, alla comparsa di tali macchie, poichè tale micosi tende a recidivare, nel periodo primaverile è opportuno sottoporsi ad una visita dermatologica con l'apposita luce di Wood, in questo modo, se presenti, le colonie fungine risulteranno evidenti perché emettono una luce di colore giallo o verde. In questo modo il dermatologo può identificare la Pityriasi versicolor nelle prime fasi di crescita e prescrivere un trattamento precoce che la preserverà dalle macchioline bianche!

Cordiali saluti
Dott.ssa Serena Mazzieri

[#5] dopo  
Utente 733XXX

Gent.ma Dott.ssa Mazzieri,
la rngrazio per la Sua risposta, seguirò certamente il Suo consiglio.
Grazie per la disponibilità al dr. Biagioli.