Utente 140XXX
Salve , da circa sei mesi sul palato e sulle gengive superori , situate a destra e a sinistra , sono comparse delle macchie leggermente rosee ma ben circoscritte. Nel mese di settembre mi sono sottoposta a un esame bioptico dal quale è emerso questo referto:" Ipercheratosi , acantosi verrucosa e segni di lieve displasia, associate a flagosi lichenoide". Leggendo tale referto il mio medico curante mi ha prescritto momentaneamente ( per circa un mese)una cura a base di corticosteroidi( FLANTADINI 60 mg al di'). Vorrei sapere se la terapia in esame sia compatibile col caso e qual é lo specialista adatto in merito a esso? E' possibile,inolre,che il tutto sfoci in un cancro? In attesa di una vostra risposta porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli

28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Un trattamento piuttosto "pesante" con cortisone senza una valutazione conclusiva da parte del dermatologo (è lo specialista che deve consultare prima possibile) può avere un effetto sintomatico, ma penso che ottenere una diagnosi sia prioritario rispetto alla terapia. La biopsia ha escluso il "cancro", ma non conclude. La diagnosi nella maggior parte delle malattie scaturisce dalla valutazione clinica, dalla interpretazione dei sintomi, della storia e degli esami di laboratorio.
Una domanda: la biopsia è stata una iniziativa del medico curante?, di uno specialista?, è stata eseguita da un chirurgo?. La diagnosi di lichen orale per un dermatologo esperto è clinica, la biopsia è solo una conferma.Quindi consulti il dermatologo.
Cordiali saluti e buone feste
Dr. Maurizio Biagioli
UOS Dermochirurgia
Az Ospedaliera Universitaria Senese

[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
necessaria la visita dermatologica per specificità del caso e competenza specialistica: questo è il miglior consiglio che anche il suo medico di famiglia saprà darle.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#3] dopo  
Utente 140XXX

Salve ,
La biopsia a cui mi sono sottoposta nel mese di settembre ( quando in realtà non pareva fossero presenti enormi problemi) mi è stata consigliata dal dermatologo presso il reparto maxillo- facciale ,dove mi è stata eseguita . Il medico responsabile di tale reparto, il quale mi ha consegnato l'esito solo 10 giorni fa, ha pero' ritenuto opportuno un' ulteriore visita tra circa 4 mesi, nonostante mi pare che le macchie rosee gia' presenti si stiano espandendo, provocando fastidi (per es. secchezza sulla parte superiore della lingua)
Allora mi sono rivolta al mio medico curante, che , leggendo il referto emerso mia ha prescritto la terapia a base di cortisone.
Quale dovrebbe essere, a questo punto, una mia prossima iniziativa?
Continuare tale cura o rivolgermi nuovamente al dermatologo?

[#4] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
Confermo anche io la indicazione alla visita dermatologica , quale branca di competenza.
Nulla osta ad avvalersi di una multidisciplinarietà di colleghi ma preferibilmente coordinati dal Dermatologo
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)