Utente 114XXX
Salve,vorrei chiedervi un consulto online perche la sintomatogia di questo disturbo a mio avviso,é strana e imbarazzante.
Praticamente,da un mese qundo mi avvicino a fonti di calore accuso un fortissimo prurito sulle zone scaldate come schiena, petto e testa.Questo accade anche quando faccio movimento (es.spalando la neve la bassa schiena comincia a prudermi tanto che devo fermarmi).Oppure a volte quando entro in un ambiente scaldato...
Premetto che sono giovane 25 anni e in ottima salute e (nessuna allergia che io sappia).Di diverso dal solito in questo ultimo periodo.
-Cambiato detersivo del bucato
-Cambiato bagno schiuma con uno concentrato di erboristeria
-Ho fatto alcune doccie fredde 11°
C'é inoltre da tenere conto che vivo in una casa molto fredda temp dai 14° ai 17° e che questo prurito dura pochi minuti e non da nessuna comparsa ad arrossamenti o bolle.
Spero che il mio problema rientri nella specialita dermatologia e se cosi non fosse vi prego di reindirizzarmi
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli

28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Non posso sapere se veramente si tratta di orticaria non avendo la possibilità di visione diretta. Come informazione di carattere generale esistono molte forme di orticaria da causa fisica (caldo, freddo, pressione, sforzo ecc) L'orticaria da freddo è una malattia nella quale, esponendosi al freddo, compare una eruzione orticarioide. Esiste la forma secondaria a crioglobuline sieriche, ereditaria familiare, acquisita da contatto. L'istamina è un importante mediatore, al quale si aggiungerebbero altri fattori di origine mastocitaria. La diagnosi si esegue ponendo un cubetto di ghiaccio sull'avambraccio da 1 a 5 minuti. In chi è affetto da orticaria da freddo si svilupperà un ponfo differente dal normale rossore delle persone normali. La prima regola di è di evitare gli stimoli freddi, come ad esempio l'acqua fredda.
Gli antistaminici rappresentano il primo approccio terapeutico. Il dermatologo è lo specialista più indicato a cui consiglio di esporre il problema.
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Biagioli
UOS Dermochirurgia
Az Ospedaliera Universitaria Senese

[#2] dopo  
Utente 114XXX

Salve,leggendo un articolo http://www.sanihelp.it/news/scheda/9864.html sull'orticaria "da sforzo fisico"
mi sono accorto di avere gli stessi sintomi.
Cioe,prurito durante le escursioni termiche e dopo pochi minuti di attivita fisica.
Solitamente questo tipo di orticaria come viene curata e temo che possa diventare cronica.
Grazie per l'interessamento

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli

28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Ogni orticaria può essere affrontata con successo anche se spesso è necessaria molta pazienza per sopportare le non infrequenti ricadute. Consulti un dermatologo e segua le sue indicazioni
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Biagioli
UOS Dermochirurgia
Az Ospedaliera Universitaria Senese

[#4] dopo  
Utente 114XXX

Salve,sono andato da un dermatologo e mi ha diagnosticato un "prurito colinergico" e mi ha prescritto una pastiglia al di di rupatadina 10mg per 20 giorni.
Come visita mi ha sfregato la schiena con un prodotto e basta.Mentre io credevo che mi avesse fatto fare almeno 5minuti di attivita fisica. Ultimamente sento di essere migliorato notevolmente.Però mi é venuto un dubbio che sia una cosa psicologica perche oggi mi si é avvicinato un cane e avendo avuto paura mi é comparso per un istante di pochi secondi il prurito alla schiena.

[#5] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli

28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Quello che è successo è abbastanza normale nelle orticarie di tipo fisico, i fattori esterni compreso gli stress emotivi possono facilmente scatenare una crisi più o meno intensa. Quindi non centra molto la psicologia, quanto la stimolazione generica del sistema nervoso che regola le funzioni vasomotorie.
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Biagioli
UOS Dermochirurgia
Az Ospedaliera Universitaria Senese