Utente 573XXX
Gentilissimi medici vi espongo il mio problema: Il 15 Agosto 2010 ho fatto un piercing al sopracciglio sinistro. La procedura è stata effettuata in totale sterilità a mio parere dato che davanti ai miei occhi il piercer ha aperto orecchino e ago nuovi quindi presumo sterili e si è lavato le mani con un liquido disinfettante prima di mettere i guanti. L'unica cosa è che il buco non è molto in profondità, ma abbastanza superficale, in rilievo. Appena fatto ed i giorni seguenti non ho avuto nessun genere di problema poichè non è uscita neanche una goccia di sangue; il piercer m' ha consigliato di lavarlo/pulirlo 3 volte al giorno con soluzione fisiologica e di metterci una pomata disinfettante.Il problema è che dopo una settimana la mattina al risveglio, avevo una specie di pallina mista di pus e sangue che dopo alcuni giorni mi si riassorbiva; questa pallina ha continuato a formarsi e poi riassorbirsi periodicamente ogni 5 o 6 giorni per i primi 2 mesi mentre da novembre a questa parte mi torna una o 2 volte al mese. Sono andato un paio di volte dal dermatologo che mi ha detto che non si tratta assolutamente di un infezione ma che è normale dato che quella è una zona molto vascolarizzata. La mia paura è che il mio corpo lo stia rigettando, però guardando le foto di quando me lo feci non mi sembra che la pelle si sia assottigliata e non mi prude neanche. Cosa ne pensate?

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Una domanda poichè non mi è chiaro un punto: lei indossa ancora il piercing nonostante questa situazione ?
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 573XXX

Lo so che sono un pò testardo, però ancora lo indosso; volevo prima capire che cosa avevo...

[#3] dopo  
Utente 573XXX

Quindi cosa mi consiglia?? Può essere un caso di rigetto?