Utente 138XXX
salve,
sono una paziente di 40 anni in menopausa. Mi è stata diagnosticata dopo una prima biopsia al centro di Reggio Calabria la "pitiriasi lichenoide cronica". Quindici giorni dopo ho effettuato una seconda biopsia e la diagnosi è "dermatite psoriasiforme". Vorrei gentilmente sapere cos'è esattamente,le cause e la terapia da apportare.
La ringrazio!

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Biagioli

28% attività
0% attualità
12% socialità
SIENA (SI)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile utente
Non è possibile in nessun modo risponder al suo quesito. Sappia comunque che la diagnosi di una qualsiasi malattia della pelle si fa con la valutazione della storia clinica e delle manifestazioni cutanee, la biopsia serve solo per una conferma, da sola la biopsia spesso è fuorviante perché sono poche le dermatosi che hanno un quadro istologico specifico. In conclusione la diagnosi la deve fare il dermatologo e non l'anatomopatologo. Se il dermatologo non riesce a formulare una diagnosi (e questo non sempre è possibile subito e con certezza) sarà molto difficile che che ci riesca il patologo.
Cordiali saluti
Dr. Maurizio Biagioli
UOS Dermochirurgia
Az Ospedaliera Universitaria Senese