Utente 950XXX
Gentili dottori,volevo chiedere un consulto per mia sorella,27 anni,che da parecchi anni ha iniziato a perdere i capelli che risultano inoltre notevolmente assottigliati.
Dalle analisi del sangue è stato riscontrato un leggero ipotiroidismo che cura con eutirox 75,e gli androgeni moderatamente aumentati,ed è stata fatta diagnosi di alopecia androgenetica.
Per quasi un anno ha effettuato una cura con l'anticoncezionale belara e mezza compressa di androcur i primi dieci giorni del ciclo;questa cura si è rivelata molto efficace,la caduta è notevolmente diminuita,è aumentata la crescita e i capelli sono molto meno sottili.
Il dermatologo che l'ha in cura ha però affermato che questa terapia non può essere effettuata a lungo andare perchè può rivelarsi nociva,quindi l'ha sospesa gradualmente e ad oggi utilizza solo degli integratori di acido folico.
Il problema è che ad oggi,a 3 mesi dalla interruzione della cura il problema si sta ripresentando,il medico dice che la cura è quella ma ci sconsiglia di intraprenderla nuovamente.
Cosa ci consigliate?la cura effettuata può rivelarsi davvero così dannosa..o è possibile fare una valutazione fra danni e benefici?oppure esiste una cura alternativa?
grazie,saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Sicuramente ci sono vie alternative ma solo il dermatologo può capire e comprendere quanto e come percorribili: diciamo che una giovane donna deve poter intraprendere comuqnue una strada efficace perchè anche la calvizie femminile va contrastata.

Dott. LAINO, Roma
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it