Utente 197XXX
Gentili dottori,
ben conscio che la soluzione alle mie problematiche potrà avvenire solamente tramite una consulto de visu con uno specialista, vi scrivo - nel frattempo - per l'esigenza di placare l'ansia che mi sta assalendo negli ultimi giorni. Premetto che sono un ragazzo di 26 anni e nell'ultima settimana mi sono comparsi per la prima volta in vita mia dei puntini rossi pruriginosi, in zone simmetriche del corpo (dorso delle mani, avambracci, natiche, dietro le ginocchia, caviglie) che il mio dermatologo di fiducia ha inquadrato come lichen simplex dovuto probabilmente al periodi eccessivo stress emotivo a cui sono sottoposto.

Come cura mi ha semplicemente prescritto riposo e l'applicazione topica di Prurilene per lenire il prurito, devo dire con risultati più che discreti, tant'è che i suddetti puntini sono quasi spariti. Il mio dubbio però riguarda una contemporanea manifestazione nella zona del prepuzio che risultava parecchio arrossata (rossore che è sparito nell'arco di due o tre giorni) ed ho riscontrato la presenza, in quantità davvero minime, di smegma. Inoltre noto una certa secchezza sulla pelle del prepuzio stesso (certo non impedisce lo scappellamento ma lo rende un pò meno fluido) ed un trascurabile prurito, quasi piacevole, al momento dell'eccitamento. Anche in questo caso devo dire che è la prima volta che mi accade una cosa simile ed ho imputato in un primo momento la causa ad un rapporto sessuale non protetto. Riferito al dermatologo mi ha gentilmente liquidato sostenendo che fosse la stessa affezione di cui sopra, ossia il lichen simplex.

La mia domanda è... è possibile ciò o sono affetto da una diversa patologia (temo molto il lichen sclerosus...forse suggestionato dalle eccessive letture in merito sul web)?
Ed ancora... il gel plurilene va applicato anche in questa zona?

Vi ringrazio in anticipo e complimenti ancora per questo utilissimo servizio,
cordialità

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Si probabilmente ha fatto indigestione di dati spuri via internet : il lichen sclerosus non c'entra nulla con il lichen simplex, ne' ha quelle morfe cliniche.

Saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it