Utente 183XXX
Alla soglia dei 30 anni, sin dall'adolescenza, soffro di pelle grassa e acneica, al viso e al tronco, persino dietro al collo. Eppure gli ESAMI ORMONALI SONO OTTIMI, direi, addirittura il testosterone è sotto i livelli minini!!! La tiroide va bene, e anche le curve insulina e glicemica da carico sembrano regolari. Dall'ecografia pelvica risultano però ovaia leggermente microcistiche, e l'unica terapia che mi dà sollievo è la pillola anticoncezionale. Dato che desidero una gravidanza, la ginecologa mi ha prescritto la pillola per 3 mesi (per dare tregua alla mia pelle)e mi ha consigliato di riprovare a rimanere incinta subito dopo l'interruzione. (ad aprile, dopo un forte stress dovuto ad un esame accademico, ho subito un aborto spontaneo, dopo il quale ho avuto un aggravamento dell'acne nodulo-cistica sulla zona mandibolare). Aggiungerei che sono un tipo magro, tendenzialmente nervoso-ansioso-emotivo. Eppure da circa due anni sono felicissima con il mio compagno (in passato invece ero infelice e psicologicamente stressata dai miei genitori). Potete aiutarmi ad individuare la causa reale dell'acne? Ho cercato di darvi un quadro generale. Grazie in anticipo!

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Salve,
anche se i suoi dosaggi sono all'apparenza normali, può essere, perchè non abbiamo l'informazione, che il ginecologo che la segue non sia un esperto in ginecologia endocrinologica. Sta alle capacità tecniche , alla preparazione ed alla sensibilità del medico che le fa fare gli esami, interpretarli, non dimenticandosi di curare il paziente, non gli esami,. peraltro, nella sua Catania, vi è una delle più importanti scuole di ginecologia endocrinologica a livello nazionale, molto molto conosciuta. Ne approfitti e, presso la Clinica Ginecologica, vada all'Ambulatorio di endocrinologia. Questo, ovviamente, per ciò che ci ha detto. Risolto questo versante, la terapia prosegue sul versante dermatologico. Un buon dermatologo, di concerto col ginecologo, anche con l'uso dei tanti presìdi locali che la tecnologia ci mette a disposizione, sarà in grado di gestire la meglio il suo problema e risolverglielo.

saluti
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 183XXX

Pr.mo Dr.Mocci,
grazie per la Sua cortese risposta, anch'io ero orientata a rivolgermi ad un endocrinologo, ma secondo il medico di base non sarebbe il caso, se gli esami (ormonali, di tiroide e di insulina) sono tutti nella norma. Ad ogni modo anch'io sono d'accordo con Lei, e anch'io avevo notizia di questa buona scuola di endocrinologia (se non erro presso il nuovo garibaldi, giusto?)
Con osservanza.