Utente 232XXX
Buongiorno Dottori,

questa mattina ero in bagno e mi sono accorto di avere un brufolo sul lato destro del pene, sulla pelle esterna, più o meno a metà della sua lunghezza. Sembrava proprio un classico brufolo che cresce usualmente sul viso dei giovani (a me per fortuna non più), con la punta gialla pronto per essere "schiacciato"... E così ho fatto. Ho letto in altre domande simili che era sconsigliato premere ai bordi per poter far fuoriuscire il pus creatosi all'interno, ma purtroppo l'istinto è stato quello di farlo. Ora è rimasto un bollino rosso molto simile a una classica "zanzarata", e appena premuto ho applicato un sottile velo di crema di Tea Tree (mia madre è una esperta di prodotti cosmetici naturali, crema che applico sempre in caso di problemi cutanei come questo).

Per ora sento un leggero bruciore nel passare sopra il dito (sintomo classico del foruncolo "schiacciato"), mentre senza l'utilizzo del dito non sento alcun fastidio.

A cosa può essere dovuta la crescita di un brufolo in quella posizione? Sembrava già in stato avanzato, come se (nel caso fosse stato sul viso) fosse cresciuto in 4/5 giorni. Premetto che ho rapporti sessuali soltanto con la mia ragazza e quindi non credo possa essere dovuto a infezioni di tipo sessuale.

Ho fatto bene/male a schiacciarlo? E ad applicare la crema di tea tree? Nel caso dovesse rimanere rosso per diversi giorni o al limite manifestarsi nuovamente la produzione di pus dovrò prendere appuntamento da un medico di questa sezione (dermatologia e venereologia)?

Aspettando le Vostre esperte risposte, porgo distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Impossibile orientarla. Non tocchi più la lesione e se permane per qualche tempo la faccia controllare dal dermatologo.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it