Utente 490XXX
Salve,
noto spesso delle macchie rosse, o meglio dei puntini sulla superficie esterna del glande...per 2-3 giorni rimangono, poi scompaiono...non ci sono sempre; ma qualche volta ricompaiono...
Ho fatto una visita dermatologica e il dermatologo mi ha detto di non preoccuparmi e mi ha consigliato di usare genital...effettivamente dopo l'uso di genital i puntini tendono a scomparire..ma dopo poco tempo, con cadenza casuale, ritornano..come mi devo comportare?
grazie della vs. risposta

[#1] dopo  
Dr. Luigi Mocci

40% attività
4% attualità
20% socialità
ALESSANDRIA (AL)
VALENZA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
caro paziente,
almeno un tampone potrebbe farlo, visto che la prima ipotesi che si dovrebbe escludere sarebbe una possibile candidiasi a quel livello. Può esserci anche in forma del tutto asintomatica, nell'uomo è frequente.
Per quanto attiene le altre cause , pur con i limiti dovuti a questa sede di risposta, si potrebbe trattare di banale irritazione che migliora tanto usando vari prodotti.
Ne riparli col dermatologo o ne consulti un altro.
In bocca al lupop


DR. Mocci
Luigi Mocci MD

[#2] dopo  
Utente 490XXX

ci sono creme o qualcosa che possa attenuare o eliminare il problema?

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, per poter dare creme è necessaria una diagnosi che può avvenire solo per visione diretta attraverso visita dermatologica, come ben detto dal Collega Mocci
Saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#4] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo

28% attività
0% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Egr. utente da Pescara, come già esposto dai colleghi di questo forum, è importante effettuare una visita specialistica di controllo presso il Suo dermatologo venereologo di zona. In questo modo sarà possibile giungere in pochi minuti ad una diagnosi precisa per poi programmare un percorso terapeutico mirato al problema. Il prodotto da Lei indicato è una crema a base di sostanze naturali (es. aloe, hamamelis, etc) e serve a mantenere e promuovere il benessere della mucosa genitale. Una visita dermatologica di controllo (ed eventuale tampone da eseguire se ritenuto utile dal collega al momento della visita specialistica) dovrebbe chiarire tutti i Suoi dubbi. In questo forum non ci costerebbe niente suggerirLe uno dei tanti prodotti disponibili in farmacia per l'area genitale maschile, ma senza una visita accurata e soprattutto una diagnosi, apporterebbe solo un beneficio temporaneo e non servirebbe a risolverLe definitivamente il problema. Si affidi pertanto tranquillamente al Suo dermatologo per un'accurata visita di controllo, anche perché nessuna tecnologia online al momento può sostituire il rapporto medico paziente, sia per la diagnosi sia per la terapia. Si raccomanda pertanto di evitare scelte terapeutiche e diagnosi basate unicamente su blog e forum, anche quando fornite da medici. Questi servizi di orientamento (compreso il nostro) devono servire ad incoraggiare la visita medica e non a sostituirla. Cordiali saluti e in bocca al lupo!

Dott. Antonio DEL SORBO
Medico Chirurgo Specialista in Dermatologia e Venereologia
Dottore di Ricerca in Dermatologia Sperimentale
Corso Nazionale, 139 84018 SCAFATI (Salerno)
Sito web: www.ildermatologorisponde.it
Email: info@ildermatologorisponde.it
Telefono: 338/642.29.85 - Fax: 089/8422310
Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Sito web: www.ildermatologorisponde.it

[#5] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
In virtù del fatto, gentile utente che la visita dermatologica già l'ha fatta, ed in virtù della descrizione che fa del suo caso de tutto compatibile - in via non vincolante e non diagnostica - con una problematica associabile ad una balanite di ndd, il consiglio migliore è quello di rideterminarsi nuovamente con il Collega che l'ha visitata esponendo il suo problema.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#6] dopo  
Utente 490XXX

ma non capisco come questa infezione mi possa essere arrivata poichè ho sempre usato il preservativo nei rapporti sessuali
grazie e scusate per l'ulteriore disturbo

[#7] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Anzitutto è necessario fare la diagnosi: non è detto che si tratti di infezione; in seguito, se dovesse essere confermata la prima ipotesi, sappia che in quella zona è possibile avere situazioni compatibili ocn infezioni anche batteriche o micotiche che non necessariamente sono trasmesse per via sessuale (una via alternativa è il contatto mucosale anale, il quale è un bacino di presenza di questi microrganismi): anche il preservativo purtroppo, benchè sia l'arma più importante da imporre sempre nei rapporti promiscui, può non eliminare la possibilità di trasmissione di agenti infettivi (fortunatamente meno gravi dell'HIV che invece si arresta con l'utilizzo congruo del dispositivo profilattico).

Cari saluti e si rivolga ora al dermatologo.

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it