Utente cancellato
Gentilissimo dottore,
le scrivo per chiederle un opinione sul medicinale airol crema.
Io soffro di ovaio policistico: ho assunto per un anno flutamide +yasmine.
Ho sospeso tutto, su consiglio del medico, a dicembre 2007 e ora inizio questa settimana ad utilizzare il cerotto evra, su consiglio della ginecologa.
Siccome , come può immaginare, dopo i miracoli che aveva fatto la flutamide, ora l'acne è tornato, il dermatologo mi ha consigliato airol.
Lo utilizzo da due settimane..
Le vorrei chiedere se secondo lei porterà a dei miglioramenti, quanto meno finchè evra non avrà effetto.
Finora ho notato una forte esfoliazione della cute, tanto che in corrispondenza della papula o del comedone, viene via con estrema facilità lo strato corneo superficiale, e riesco a drenare il sebo in eccesso che aveva occluso il poro senza difficoltà e la cosa positiva è che non fa infezione e dopo un giorno è tutto guarito a differenza di prima che occorrevano settimane.
A parte questo aspetto, porta anche dei miglioramenti alla comparsa dei brufoli e quindi alla pelle?
Mi permetto di porle un ultima domanda: secondo lei evra avrà degli effetti positivi sull'acne? ho letto che la norelgestromina è un progestinico a basso potere androgenico, secondo lei è una terapia sufficiente contro la comparsa dell'acne?
La ringrazio per la cortese attenzione
Distinti saluti

[#1] dopo  
Dr. Antonio Del Sorbo

28% attività
0% attualità
12% socialità
SCAFATI (SA)
SALERNO (SA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
Egr. utente, è difficile aspettarsi la totale guarigione di un'acne da ovaio policistico, da una semplice (seppure efficace) crema, senza trattare il problema di base. Il prodotto da Lei indicato rientra tra i prodotti che più spesso utilizziamo per la cura di alcune forme di acne e talora, in alcuni pazienti, può offrire benefici importanti. In questo periodo andrebbe utilizzato la sera, seguendo le istruzioni del Suo dermatologo, in quanto il prodotto è fotosensibilizzante, nel senso che potrebbe creare problemi se applicato al mattino, a causa del sole. Nel periodo in cui applica la crema è importante evitare l'esposizione a lampade abbronzanti, così come trova indicato nel foglietto illustrativo. Una minima desquamazione invece è normale, anzi è l'effetto voluto. Il Suo dermatologo, in base alla situazione in atto, Le spiegherà che se dopo l'estate il problema dovesse persistere, è possibile prendere in considerazione terapie più impegnative. Infatti ci sono terapie più forti per il trattamento di quelle forme di acne resistenti ai trattamenti tradizionali, ma rischi e benefici, vanno valutati attentamente caso per caso al momento della visita dermatologica di controllo. Cordiali saluti e in bocca al lupo!
Dott. Antonio DEL SORBO
Specialista in Dermatologia e Venereologia
Sito web: www.ildermatologorisponde.it

[#2] dopo  
59350

dal 2009
Gentilissimo dottore,
grazie mille per la tempestiva risposta.
La disturbo ancora per avere degli approfondimenti a prosito del mio problema.
Qual'è la sua opinione a proposito della norelgestromina come trattamento dell'ovaio policistico?
purtroppo avevo già provato yasmine da solo prima di assumerla in associazione con la flutamide e gli effetti erano stati nulli..
Inoltre il ciproterone acetato, che si ritova nella composizione di diane, può essere assunto da solo? mi spiego: secondo lei posso avanzare l'ipotesi al mio ginecologo o dermatologo, la possibilità di assunzione di ciproterone acetato in aggiunta all'azione del cerotto?
L'ultima domanda, sicuramente ne parlerò con il mio dermatologo, ma ho letto a proposito degli effetti benefici della isotretinoina per via sistemica.
Potrebbe spiegarmi gentilmente di cosa si tratta? che differenza c'è cn la tretinoina( airol)? e inoltre visto il mio problema di natura ormonale, potrebbe apportare effetti benefici alla pelle?
La ringrazio anticipatamente per la nuova attenzione!
distinti saluti
serena