Utente 699XXX
Gentili dottori, ho una stomatite aftosa che si manifesta attraverso lacerazioni sulla lingua.
Talvolta perdurano anche più di 7-8 giorni.
Ho un problema alle tonsille che mi provoca sempre febbre alta, preceduta dalla comparsa di questa stomatite (diciamo che mi avvisa che la febbre è alle porte).
Sono quasi 10 mesi che vado avanti a forza di antibiotici ma ciò nonostante non risolvo il problema.
Dopo che ho fatto il tampone è stata individuata una notevole crescita di streptococco del gruppo B, oltre al T.A.S. che oscilla tra i 350 e i 500.
Premetto che conduco una vita sana sotto tutti i punti di vista (alimentazione,igiene,attività fisica,riposo ecc. ecc.)
La mia domanda è quindi:
C'è correlazione tra gli streptococchi che ormai hanno "colonizzato" le tonsille e questa stomatite aftosa?
grazie per un'eventuale risposta,
cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente, innanzitutto non ho ben compreso se la patologia che qui viene a descrivere è localizzata alla sola lingua(glossite)o coinvolge anche la restante mucosa orale(stomatite)e se si tratta di afte o fissurazioni.Tutto ciò per farle comprendere l'importanza della visione diretta da parte dello specialista Dermatologo che deve essere supportata da attenta anamnesi ed eventuali accertamenti, se ritenuti necessari, per poter almeno porre un'ipotesi diagnostica,visto le innumerevoli cause che possono generare quadri di questo tipo.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#2] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
necessaria l'impostazione Dermatologica al fine di comprendere di quale lesioni e conseguentemente di quale patologia si sta parlando.

effettui quindi tale controllo specialistico, senza applicar enulla che possa controvertire il quadro.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#3] dopo  
Utente 699XXX

Innanzi tutto vi ringrazio per la celere risposta,
Sono andato dal medico di famiglia il quale mi ha detto che è un'afta e mi ha consigliato di usare corti fluoral.
Il medico ha anche detto che ciò potrebbe essere provocato dagli antibiotici che ho assunto a causa delle tonsille.
Non mi ha risposto però se la causa di quest'afta poteva essere anche lo streptococco.
cordiali saluti

[#4] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
stando alla diagnosi fatta dal suo medico,le afte del cavo orale sono delle lesioni aspecifiche dal punto di vista clinico,nel senso che possono essere la spia di diverse patologie sistemiche,che non starò qui ad elencare per non allarmarla inutilmente.
L'afta orale, non collegata ad altra patologia, sembra essere causata da una disfunzione del sistema immunitario locale,che prende inizio da stimoli di vario genere,immunodepressione,fattori nutrizionali,alterazioni ormonali,stress,traumi a livello della mucosa orale,allergie alimentari(frutta secca,cioccolato).
Se la comparsa delle afte è sempre stata concomitante agli episodi febbrili,come spesso accade durante gli stati influenzali, escludendo altre patologie sistemiche, è possibile imputare le afte, allo stato di stress immunologico a cui soprattutto il distretto orale è sottoposto da parecchio tempo, con episodi ripetuti di tonsillite a causa del riacutizzarsi della malattia da streptococco.
In conclusione le afte non possono essere imputate direttamente allo streptococco ma + verosimilmente allo stato di malattia che scaturisce dall'infezione.
E' un'infezione molto difficile da eradicare, e per questo dovrà portare pazienza fino a quando il suo medico non troverà l'antibiotico giusto.
Trattandosi della lingua, per alleviare gli stati dolorosi e potersi alimentare, può far uso di unguento a base di lidocaina al 2% da porre sulla lesione aftosica.
Rimane il fatto che per una diagnosi che abbia validità è necessario sempre fare ricorso al proprio medico di fiducia.
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#5] dopo  
Utente 699XXX

Grazie dottore, è stato chiarissimo ed esaustivo.
La ringrazio per il suo intervento cosi come ringrazio gli interventi precedenti degli altri dottori,
cordiali saluti