Utente 712XXX
salve,
mi chiamo Ciro e da 3 mesi faccio una cura per psoriasi a base di ciclosporina.
Il primo mese con 300 mg poi 250 e da 20 gg di 200 mg.
Nelle ultime settimane sento delle fitte sul fianco destro e mi sto preoccupando che l'uso prolungato del farmaco possa comportare conseguenze al fegato e reni.
I valori di azotemia, creatinina, clearance ecc sembrano nella norma anche se sono al limite, quindi mi chiedo se è meglio sospendere tutto e magari combattere con la presenza di psoriasi piuttosto che appesantire questi organi con conseguenze negative nel futuro, oppure se i valori continuano ad essere nella norma di non preoccuparmi troppo e magari il dolore non ha correlazione con la ciclosporina.
grazie

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
necessario determinarsi con il dermatologo prescrittore: queste terapie vanno ben seguite e modulate.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 712XXX

ok grazie
Non metto in dubbio l'operato del mio dermatologo ma non vorrei avere problemi in futuro solo per aver fatto una terapia diciamo invasiva e quindi riscontrarmi con problemi ben più gravi della fastidiosissima psoriasi.

buon lavoro