Utente 721XXX
salve, la mia domanda è abbastanza complessa in merito alle diverse situazioni cui bisognerebbe conoscere e visitare per dare un risposta ma ci proverò ugualmente, mi hanno diagnosticato credo una candida che oramai è cronicizzata da 5 anni ed a distanza di settimane o mesi si ripresenta in forme più o meno virulente per poi risparire, convivo con il difulcan ed il mio medico mi ha detto che non c'è molto da fare, mi fido molto di lui perchè ho un lupus discoide eritematoso che dorme da circa 8 anni ed è come se non lo avessi più, curato da lui con degli immunosoppressori, navigando su internet ho notato che queste infezioni di candidosi si manifestano in modo più o meno grave su chi ha anche problemi come nel mio caso, ora mi chiedo è possibile che una terapia di circa otto anni fà l'abbia potuta far nascere e mai essere andata più vià? o è il lupus che comunque l'alimenta? ed il mio medico non mi ha voluto dire ciò per non rendere ancora la mia situazione più stressante? ed infine se non fosse cosi cosa altro esiste come farmaco per poterla debellare??? grazie mille.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente come da lei sospettato la Candida è condizione che si automantiene attraverso patologie di base (vedi diabete,terapie antibiotiche o immunosoppressive prolungate,dismicrobismi intestinali,malattie autoimmuni,et cetera et cetera)che talvolta vanno individuate.Questo perchè la Candida è un lievito saprofita(non può essere debellato) che normalmente tutti abbiamo e che determina la patologia quando trova condizioni(patologie di cui sopra) che ne favoriscono lo sviluppo più del dovuto Per tali motivi le cure talvolta si prolungano nel tempo e sono correlate alla malattia che sta a monte della candidosi.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#2] dopo  
Utente 721XXX

prima mi tutto mi complimento con il sito che è di grande aiuto e di una notevole professionalità, inotre ringrazio il dott. benini per la risposta che fondamentalmente era già tra le righe della mia domanda, cosi come asserisce lei, ma in merito alla possibilità che questa candida si sia alimentata o venuta fuori con le cure di immuno soppressori ci siamo, ma è cinque anni che non prendo farmaci in tal senso, quindi chiedevo non la si può aggredire differentemente o con delle dosi di diflucan maggiori ?? ammesso che sia questa l'unica possibilità? grazie anticipatamente.

[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Io prima di effettuare cure a dosi massive di antimicotici per la Candida cercherei d'individuare il problema che sta a monte, che ripeto, per farle solo un banale esempio, può essere un dismicrobismo intestinale mai curato.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena