Utente 345XXX
Buongiorno,
ho sofferto in passato di acne che purtroppo mi ha lasciato degli esiti cicatriziali. (prevalentemente ice pick di medio bassa profondità).
Mi sono sottoposto negli anni a diversi tipi di trattamenti:1 peeling chimico, 2 herbium frazionati, 5 fraxel e 4 Co2 frazionati. Successivamente ho effettuato altre visite dove mi erano stati proposti il sollevamento di 2 o 3 cicatrici e laser Co2 ablativo.Questi ultimi due trattamenti ho deciso di non effettuarli in quanto si parlava solamente di un miglioramento e non di una soluzione definitiva al problema, il tutto ad una cifra molto alta e con una lunga degenza. I risultati ottenuti dai trattamenti effettuati (1 peeling chimico, 2 herbium frazionati, 5 fraxel, 4 Co2 frazionati) sono stati bassi e posso dire di essere rimasto deluso.
La mia domanda è questa. Come mai non c'è ancora una soluzione a questo tipo di problema? In un futuro prossimo ci sarà qualche novità a riguardo? Qualche nuova tecnica o nuovo laser che potrà porre rimedio al problema? Ho letto sul web che dal 2008 ad oggi non ci sono state novità o passi avanti.

Vi ringrazio anticipatamente per le risposte.
Buona giornata

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
FERRARA (FE)
PORTO TOLLE (RO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Il problema è l'ice pick, che sono tra gli esiti più difficilmente trattabili , a differenza di altri tipi.
Il laser resurfacing può migliorare ma non cancellare, idem per i peelings chimici,e talvolta si consiglia l'approccio chirurgico plastico con innesti cutanei se sono pochi, ma ovviamente va valutato sulla persona, anche perchè gravato da possibili fallimenti estetici
Cordialità
Dott.Giampiero Griselli Dermovenereologo
www.dermoonline.com
Ferrara,Torino,Padova,Brescia,Porto Tolle, S.M.Maddalena (RO)