Utente 767XXX
salve. sono tornato 6 giorni fa da un viaggio di 10 giorni in grecia. il primo giorno qui in italia sono stato bene dopodichè mi è venuta 40 di febbre, seguito da mal di gola. E' passato tutto ma adesso mi son ritrovato 3 bolle sulle labbra e altre 7-8 all'interno della bocca che non vogliono saperne di andarsene. Sono veramente un incubo mi impediscono di mangiare e persino bere acqua è diventata una sofferenza! un farmacista mi ha dato VEA ORIS e PROPOLI SPRAY GOLA ma nn mi fanno nulla. Credo che queste bolle siano venute a causa di un'alimentazione non molto sana lì in Grecia. Sicuramente col tempo andranno via ma io non ce la faccio più, posso fare qualcosa per guarire prima? grazie.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentie Utente, da lesioni di tipo erpetico,a lesioni di tipo batterico, senza trascurare malattie bollose che possono interessare il cavo orale a tant'altro, tutto è possibile.Pertanto non procrastini la visita Dermatologica per dirimere l'intricata matassa(naturalmente dal punto di vista telematico).
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Ventimiglia

24% attività
0% attualità
12% socialità
ARDORE (RC)
MONASTERACE (RC)
MILANO (MI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
La stomatologia o patologia del cavo orale studia le problematiche di tipo dermatologico della bocca. Un bravo patologo orale potrebbe essere di suo aiuto. Buone vacanze
Dr. giovanni  ventimiglia

[#3] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
non mi sorprenderei se stando in Grecia non abbia fatto una visitina a Mikonos...comunque cerchi di ricordare ciò che ha fatto, e soprattutto in attesa di recarsi al + presto dal suo medico di fiducia o anche presso un presidio di Guardia Medica,visto il periodo,cerchi di ricordare se ha mai sofferto in passato di erpes labiale,le sue lesioni e la sintomatologia sembrano indirizzare, con tutti i distinguo del caso,ad una forma di gengivostomatite erpetica dovuta alla prima infezione da herpes simplex di tipo I, che nella maggior parte dei casi è asintomatica,mentre in taluni si presenta con ulcere diffuse,febbre, linfoadenipatie cervicali, od anche di tipo II, che però tende ad interessare soprattutto le mucose genitali.
La trasmissione avviene attraverso la saliva o il contatto diretto con le lesioni.
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#4] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Diirei, senza ombra di dubbio che le ipotesi accreditate dal Collega Benini siano ineccepibili: aggiungo che la modalità di insorgenza delle lesioni, l'età del paziente e l'atteggiamento morfologico delle stesse possono indirizzare in prima istanza - da tal sede in via del tutto non vincolante - verso un processo virale di prima manifestazioine erpetica da HSV I-II,ma di certo moltissime altre sono le ipotesi sensiibili che spaziano anche nell'ambiito delle patologie sessualmente trasmissibili e nelle dermatosi di altra natura(di certo non ipotizzabili in tal modo): le consiglio di reperire lo specialista dermatolgo (esperto elettivo delle patologie delle mucose anche orali e di MST) e di adottare assieme ad esso i presidi migliori.

cari saluti

Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it