Utente 865XXX
salve.
come da oggetto, ho un neo sul pene. come posso controllare se è tutto ok oppure no (senza andare ogni mese dal dermatologo) soprattutto controllando l'aumentare della dimensione, visto che la pelle del pene è elastica?

grazie tante

[#1] dopo  
Dr. Claudio Bernardi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
MIRABELLA ECLANO (AV)
RIMINI (RN)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2003
Gentile signore,
i criteri di osservazione di un neo sono relativi non solo alle dimensioni ma anche al colore, regolarità, intensità della pigmentazione ed altri parametri. Il dermatologo saprà indirizzarla per il meglio consigliandole o il controllo periodico ( non certo ogni mese!!!) oppure l'asportazione chirurgica.
distinti saluti
Dott. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
http://www.claudiobernardi.it
Dr. Claudio Bernardi
Chirurgia Plastica
www.claudiobernardi.it - www.lachirurgiaplastica.net

[#2] dopo  
Dr. Amedeo Guagnano

24% attività
0% attualità
12% socialità
SAN SEVERO (FG)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2003
E' una sede piuttosto infrequente ma ciò non vuol dire che i controlli si debbano fare ogni mese. Tuttavia la consulenza e l'occhio clinico di un esperto dermatologo sono la via più indicata. Ci tenga aggiornati. Saluti
Dott. Amedeo GUAGNANO
Ufficiale Medico A.M.
Specialista in Dermatologia e Venereologia
San Severo (FG) - via Vieste, 8

[#3] dopo  
Dr. Paolo Gigli

28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
CAMPO SAN MARTINO (PD)
MILANO (MI)
BOLOGNA (BO)
PESCIA (PT)
PRATO (PO)
TORINO (TO)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2004
La regola di base e' la regola dell ABCDE:
asimmetria
bordi
colore
dimensioni
evolutivita'

Akl variare di questi parametri bisogna rivolgersi al medico. Comunque si faccia controlare periodicamente.
saluti
Dr Paolo Gigli www.paologigli.it
Specialista in dermatologia e venerologia
Professore a contratto in scienze tricologiche mediche e chirurgiche

[#4] dopo  
Prof. Matteo Basso

24% attività
0% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
ROMA (RM)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2004
Concordo,
ma se la lesione non è troppo grande le consiglio di farsi vedere dal suo dermatologo e pensare ad una asportazione.Si toglie il pensiero.
Saluti
prof. Matteo Basso
www.dermatologiaestetica.com

[#5] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Considerato irrinunciabile, come suggerito da tutti i colleghi, un riscontro clinico da parte di un dermatologo o di uno specialista dedicato al riconoscimento precoce delle neoplasie della cute e delle mucose, e considerato che non esistono sicuri indizi predittivi di degenerazione maligna di un nevo,
mi permetto di darLe qualche suggerimento pratico che
consiste nel:
-OSSERVARE il nevo preesistente 3-4 volte l'anno (data
la sede in realtà l'osservazione risulta assai più frequente ).
-OSSERVARE EVENTUALI grossolane MODIFICAZIONI del nevo preesistente, ed in particolare
a)l'INCREMENTO, diffuso o parcellare,della componente
pigmentaria (colorata)
b)l'ESTENDERSI in superficie o in rilievo del nevo
c)la COMPARSA di un alone pigmentario o infiammatorio
d)la COMPARSA di squame in superficie e/o sanguinamento
e)l'INSORGENZA di prurito o sensazioni indefinite che richiamano l'attenzione.
Questi "segnali di allarme" sono più grossolani rispetto a quelli contemplati dalla regola di base ABCDE illustrata opportunamente dal dr. GIGLI, CON IL QUALE OVVIAMENTE CONCORDO,ma sono più facili da interpretare dal paziente.Quindi bisogna dar atto, da una parte che la regola ABCDE è sicuramente più precisa e registra segnali più precoci, ma talvolta genera nel paziente, specialmente se si ha a che fare con le mucose, il complesso "dell'incompetenza".
Questo procedimento suggerito di AUTOCONTROLLO deve necessariamente integrarsi con il controllo periodico (NON MENSILE !)con il dermatologo di fiducia.
Cordiali saluti
Salvo Catania
www.senosalvo.com
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#6] dopo  
Dr. Marcello Stante

28% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
caro amico,
come i miei colleghi le hanno illustrato l'autocontrollo del neo è fondamentale. ribadisco la regola dell' ABCD che lei dovrà tener presente, assieme ad un controllo dei suoi nei (ma di tutto il corpo!!) 1 - 2 volte l'anno, salvo la presenza di fattori di rischiop per il melanoma che il suo dermatologo sarà chiamato ad individuare.
saluti
Dr Marcello Stante
STUDIO MEDICO DERMOESTETICO
V. Berardi 18 - Taranto
dottstante@tele2.it

[#7] dopo  
Dr. Petar Bojanic

24% attività
0% attualità
0% socialità
()

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2003
Perche semplicemente non fa una dermoscopia?
Sicuramente e' piu' sucura rispetto l'esame clinico
Dr Petar Bojanic

[#8] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
non deve assolutamente esitare nel recarsi in un centro dermatologico in cui si effettua la video-dermatoscopia: un esame semplice ed indolore effettuato dal Dermatologo che chiarirà ogni dubbio.
Dr. Luigi Laino Responsabile Centro Latuapelle - Roma
MST, Tricologia, Laserterapia, Dermochirurgia
www.latuapelle.it

[#9] dopo  
Utente 865XXX

io ho gia fatto, circa 2 anni fa, una visita da un dermatologo, e mi disse che era tutto ok, e a distanza di 2 anni sembra non essere cambiato per niente. resta il problema del tipo di pelle del pene, se cambia di dimensioni non posso dirlo con sicurezza, ma il colore non è cambiato, come non ha pigmentazione strana, ha un colore castano scuro come un normale neo, non mi prude, non c'è pelle morta etc, è come un neo normale.

penso che a fine 2006 mi faro' la dermatoscopia.
ringrazio tutti e vi porgo dei sinceri auguri!

[#10] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non è necessario richiedere l'esame dermoscopico come esame DISGIUNTO dall'esame clinico.E' sufficiente
di solito richiedere un controllo dermatologico : sarà
premura dello specialista integrare in caso di dubbio diagnostico l'esame clinico con quello dermoscopico che ormai vengono effettuati
in contemporanea nella quasi totalità dei casi.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com