Utente 779XXX
Buongiorno dottori,

ieri sono stato dal mio medico curante in seguito alla comparsa di una macchia a livello inguinale e mi è stata diagnosticata una dermatomicosi e mi è stato prescritto il Travocort crema.
Ci sono alcune circostanze però che vorrei approfondire.
La mia ragazza circa un mese fa ha avuto un'infiammazione/irritazione dei genitali esterni, localizzata prevalentemente sulle labbra della vagina. Il ginecologo dal quale siamo andati le ha detto che poteva essere un fungo e le ha prescritto degli ovuli a base di miconazol nitrato, metronidazol, neomicina sulfato e polimixina sulfato e una crema sempre a base di neomicina sulfato.
Per quanto mi riguarda, io non ho avuto manifestazioni di nessun tipo fino alla comparsa della macchia a livello inguinale circa 15gg fa.
Volevo sapere se ci può essere un legame tra la comparsa della sua irritazione e la mia successiva dermatomicosi e quali precauzioni sarà opportuno adottare in futuro durante i rapporti. Aggiungo che abbiamo avuto dei rapporti non protetti prima che a lei comparisse l'infiammazione, mentre abbiamo usato il preservativo dopo la sua comparsa e la visita dal ginecologo.

Vi ringrazio per la disponibilità e la cortesia.
Un saluto.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Si il legame è solo aleatorio in via telematica ma è forte: consiglio la visita venereologica per entrambi per la vostra sicurezza e salute.

cordialità.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Sarebbe opportuno anche che le diagnosi di dermatomicosi fossero precedute da esami colturali per la ricerca di miceti(magari positivi),naturalmente questo non riferito a lei Gentile Utente nè alla sua compagna ma a chi tali diagnosi le fa.
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena