Utente cancellato
Salve,
al mio fidanzato (di venti anni)tre anni fa è venuta una piccola verruca di fianco all'unghia del dito medio della mano. Ha trascurato questa cosa perchè poco dopo ha dovuto sottoporsi a sei mesi di chemioterapia e successivamente a un mese di radioterapia.
Poco dopo l inizio delle terapie la verruca si è allargata notevolmente circondando tutta l'unghia e scendendo verso la mano, e sono comparse piccole verruche sulle altre dita.
Ha tentato a risolvere il problema prima con applicazione quotidiana di un acido, poi con una decina di sedute bisettimanali di crioterapia ed infine con un piccolo intervento con l'elettrobisturi, ma nulla di ciò ha sortito alcun effetto. Ha inoltre provato cure omeopatiche.
Negli ultimi dieci mesi seguendo un altro consiglio ha abbandonato ogni tentativo sperando che la verruca facesse il suo corso. Ma questa continua ad espandersi ed oltre ad essere esteticamente fastidiosa gli provoca anche dolore ad ogni minimo scontro.
Negli ultimi esami del sangue i valori delle difese immunitarie risultavano sotto la normalità (3000 globuli bianchi).
Come potrebbe fare per risolvere il problema?
Il laser potrebbe essere risolutivo?
Grazie anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

il dato di laboratorio evidenziato e la permanenza delle verruche periungueali (benche siano già da sole necessitanti di terapie spesso prolungate) necessitano di approfondimento clinico: effettuatelo dal dermatologo in prima istanza.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it