Utente 887XXX
Gentili Dottori,
un anno fà (precisamente in data 31/03/2008) ho effettuato una biopsia (dopo esame micologico negativo)riguardante il letto ungueale 2^ dito piede sx, per un'unghia che cresceva male, con consistenza fibroso dura e "raschiando" con le forbici proprio dentro (lateralmente) sentivo qualcosa di duro e anche una sensazione piacevole dal "raschiamento"; spesso poi seguiva sanguinamento. La diagnosi della biopsia è stata: LESIONE VERRUCOIDE IPERCHERATOSICA DA CONSIDERARE COME NEVO VERRUCOSO. Ad oggi, l'unghia è riscresciuta esattamente come prima e utilizzando le forbici proprio dentro sento ancora qualcosa di duro con seguente sanguinamento. Cosa devo fare? un'altra biopsia? Mi devo preoccupare?Riferisco che sono alla 24 settimana di gravidanza. Grazie.. cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Emanuele Di Pierri

24% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
MARTINA FRANCA (TA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
Gentile utente,
la sua è una situazione che richiede senz'altro un approfondimento clinico-diagnostico.
La diagnosi istologica posta è piuttosto generica.
Se esiste un esame istologico effettuato su un frammento valido a tale scopo può anche evitare per il momento, di ripetere la biopsia ma potrebbe per esempio richiedere i vetrini e sottoporli all'osservazione di qualche istopatologo esperto di dermatopatologia ( in Italia ci sono alcuni professionisti di riferimento per molti istopatologi.
In ogni caso la gestione del suo caso clinico deve essere condotta da uno spacialista in dermatologia.
Gli si affidi con fiducia e nel caso ci richieda pure ulteriori chiarimenti.
Cordialità
Dott. Emanuele  Di Pierri - Dermatologo e Dermochirurgo - Centro Medico Dermoestetica Laser - Taranto
www.dermoesteticalaser.it

[#2] dopo  
Utente 887XXX

Gentile Dottore,
grazie per la sollecita risposta. Volevo chiedere un chiarimento: è possibile che il nevo verrucoso si sia riformato? Visto che con la biopsia è stato "tolto"? La sua natura è sempre benigna (nel caso si sia riformato) o può essere maligna? Grazie
cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Emanuele Di Pierri

24% attività
0% attualità
12% socialità
TARANTO (TA)
MATERA (MT)
MARTINA FRANCA (TA)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2008
1)La diagnosi che lei riferisce parla di lesione verrucoide da considerare come nevo verrucoso (non sembra decretarne la certezza diagnostica ma una probabilità)
2) se il referto nelle sue mani non parla di escissione completa oppure di margini indenni non si può essere certi della totale asportazione (ovvero della radicalità), di qualunque genere di lesione si trattasse.
Segua i consigli dati nel post precedente.
Ci aggiorni pure
Cordialità
Dott. Emanuele  Di Pierri - Dermatologo e Dermochirurgo - Centro Medico Dermoestetica Laser - Taranto
www.dermoesteticalaser.it