Utente 100XXX
buongiorno,ho già fatto mesi fa questa domanda,però riscrivo perchè ci sono evoluzioni nella faccenda.Riassumo:
quest'anno ho fatto una cura con aisoskin con 1 mg/kg dopo averne fatte altre due sottodosate (che mi avevano dato problemi). Il problema di acne si è praticamente risolto,anche se ho residuato nelle guancie due cordoni della misura di 3 cm (in lunghezza) e non aventi forma definita,ognuno sottopelle. Si pensava che tali cordoni fossero delle cicatrici ,però negli ultimi tempi alcune parti di esse si infiammano aumentando fino a 10 volte il loro volume e facendo un male insopportabile.
Quando si infiammano il dermatologo mi fa infiltrazioni di antibiotico facendo sparire l'infiammazione nella zona interessata. Il punto è che questa faccenda è diventata insopportabile a livello emotivo,mi sta rovinando l'esistenza,oltre a darmi un grande fastidio fisico. Dico questo perchè questi cordoni (hanno la forma di "torrenti") quando non sono infiammati me li sento comunque (per esempio quando rido mi sento come se avessi dei gommini sotto la carne).
Come posso fare? C'è qualche cura alternativa? Devo asportarle? Anche perchè dopo 3 volte,la cura con aisoskin direi che mi abbia alquanto stancato. Aggiungo che a livello di spessore tali formazioni sono abbastanza sottili (si vedono poco se stiro molto le guance)
Ringrazio in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente,

la sua descrizione - sebbene la via telematica sia sempre e lo ricordiamo non vincolante, è compatibile con una forma grave di acne definita "conglobata" : in questo caso si creano fistole sottocutanee fra un processo acneico ed un altro.

non perda tempo e stabilisca assieme al suo dermatologo di fiducia la terapia adatta (esiste) per bloccare questa invalidante patologia cutanea.
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it

[#2] dopo  
Utente 100XXX

gentile dottore,la ringrazio per la risposta celere.
dato per scontato che andrò dal mio dermatologo,potrei sapere quali possibili terapie,oltre all'aisoskin,ci sono (contando che nel resto del viso sono guarito)?
Anche contando che c'è di mezzo l'estate.

[#3] dopo  
Dr. Luigi Laino

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Se fosse confermata esistono altri farmaci in associazione all'isotretinoina oltre alla modulazione della stessa: sarà il suo dermatologo a prestabilire le procedure.

cari saluti
Dr. Luigi Laino DermoVenereologo Tricologo
Già Dirigente Istituto San Gallicano
Tel. 06.45.55.06.61
www.latuapelle.it