Utente 532XXX
gentili dottori,
da circa due mesi mi sono comparse alla base del glande, in prossimità della corona, alcune macchie rossastre. La pelle nella zona che delimita tali macchie si presenta arrossata, tesa e lucida. Non sono presenti screpolature o altri sintomi quali taglietti e/o ferite. all'inizio mi sono recato dal medico che mi ha prescritto lavaggi con acido borico e fluorexin da applicare la sera ma senza risultati apprezzabili. Mi sono recato da un dermatologo che ha diagnosticato una balanite irritativa prescrivendomi una pomata uguento cortison chemicitina e una crena alla vitmina E tipo vea lipogel per lungo periodo. La cura non ha prodotto risultati anzi l'applicazione del cortisone finiva per infiammare ulteriormente la zona il che mi fa sospettare di essere di fronte ad una micosi. E' possibile ciò. Per contro potrebbe trattarsi di altra patologia quale per esempio quelle autoimmuni che tanto mi preoccupano. Premetto che il disturbo di cui sopra non è correlato a nessun rapporto sessuale ma è successivo ad una massiccia cura antibiotico infiammatoria anche se a distanza di circa 1 anno e mezzo. Grazie pe la collaborazione.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN)
FANO (PU)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2000
Gentile Utente è quasi più di un anno che posta più o meno la medesima problematica in area Dermatologica talvolta Urologica-Andrologica(con da ultimo,spostamento da parte degli specialisti di tale area in ambito dermatologico)
Lei capisce che da tal sede risolverle il problema è impossibile si ridetermini con chi la sta seguendo nella realtà magari ipotizzando se ritenuta necessaria anche un biopsia per esame istologico?
Cari saluti
Dr.Alessandro Benini
Dirigente Medico Centro Grandi Ustionati
Osp."M.Bufalini" Cesena