Utente 153XXX
Salve,
scrivo per avere un parere circa una situazione che trascino da più di un mese e che mi ha costretto a casa dal lavoro.
Il tutto ha avuto esordio circa 40 giorni fa con mal di gola, spossatezza al punto di mollare la palestra che facevo regolarmente, profonda astenia, improvviso mal di testa notturno con aura (così diagnosticato dal neurologo) per 10 giorni e restrizione campo visivo e a fasi alterne per tutto il mese accompagnato da nausea, diturbi intestinali e vertigini, difficoltà di concentrazione e fatica.
A distanza di un mese dall'episodio notturno acuto ho avuto un picco di febbre a 39 per solo un giorno risoltasi il giorno seguente e da allora sono subentrate extrasistoli cardiache (che il cardiologo giudica benigne). Sto aspettando gli esiti di TAC e risonanza magnetica nonchè di test per morbo ciliaco e analisi delle feci per valutare presenza di parassiti intestinali. Nel frattempo riporto gli esiti dell'esame del sangue dove sono stato allarmato da alcuni valori delle sottopopolazioni lifnocitarie, dal fattore reumatoide e dalla PCR:
Riporto solo i valori segnati alterati. Tutti gli altri valori sono nella norma
Proteina C reattiva: 3,75 (<0,8), La VES è normale a 5
Monociti 11,7 (3-9)
CD3+ PanT 49% (56-86)
CD3+CD4+ 37% (31-58)
CD3+CD4+ 412/mmc
CD3+CD8+ 10% (13-39)
CD4+/CD8+ 3,7 (1-2,7)
CD56+CD16+CD3 (NK) 34% (5-26)
CD19+ PanB 15% (5-20)
Fattore reumatoide 21 (<20)
WBC Tot 4,8x10e3/microL
Linfociti 1114/mmc

Urine:
Albumina 15 (1-15)
Bilirubina 0,8 (assente)
Urobilinogeno 1 (0-0,2)

L'esame ha dato il seguente esito
Aspergillus NEG
Borrelia burgdorferi NEG
CMV NEG
EBV IgG POS
EBV IgM NEG
HIV 1 e 2 NEG
Parvovirus NEG

Spero di avervi fornito informazioni sufficienti per suggerirmi qualche ulteriore indagine o ipotesi di cosa mi sta succedendo.
Cordiali Saluti
A.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Non sono esami preoccupanti e sostanzialmente normali ad eccezione della PCR che però è indice aspecifico di infiammazione, per cui non ci dice molto di più. Finisca di fare tutti gli esami e poi ci faccia sapere, ma non si allarmi
Un saluto

A. Baraldi