Utente 281XXX
Gentilissimo Dottore, ,
ho 36 anni, 1,73 x 75 kg, fumatore (10-12 sigarette), vita sedentaria ad qualche anno, no alcol e non faccio assolutamente uso di sostanze “dopanti”.
Non soffro di disturbi particolari, mai avuto malattie importanti.
Le riporto i risultati delle ultime analisi effettuate un paio di mesi fa (riporto anche i valori nominali di questo laboratorio):
AZOTEMIA 30 V.N. 15-50
CREATININA 0,96 0,5-1,2
GLICEMIA 79 74-106
BILIRUBINA
TOTALE 1,84* 0,2-1,10
DIRETTA 0,33* 0,02-0,3
GOT/AST 30 15-37
GPT/ALT 40 10-65
GAMMA-GT 46 15-85
WBC 7,4 4,5-10
RBC 5,65 4,4-5,9
HGB 18,1* 14-18
HCT 49,2 41-51
MCV 87,2 80-96
MCHC 36,7* 32-36
RDW 12,4 11,5-14,5
PLT 262 150-450
MPV 8,2 7,4-10,4

Neutrofili, eosinofili,basofili, linfociti, monociti , sia in % che in numero tutti nei range.

Questo emocromo rispecchia , in linea di massima, quello che ho sempre avuto (che mi ricordi io anche in eta’ adolescenziale): mi riferisco ai valori di RBC,HCT e HGB . La cosa non ha mai destato preoccupazioni nel mio medico di famiglia: unico esame che ho fatto, a dir suo per scrupolo, e’ stata l’elettoforesi dell’emoglobina, i cui risultati erano OK.
Ho donato anche sangue per un periodo: i medici mi hanno detto che i miei valori “paffuti” sono sicuramente da attribuirsi al fatto che sono un fumatore (forse quando non fumavo c’era un po’ di differenza, ma non una cosa molto sostanziale)..
Lei cosa ne pensa, corro rischi per la mia salute?
La ringrazio per la Sua cortese disponibilita’.

[#1]  
37134

Cancellato nel 2009
Scusi ma il suo valore di Hb è un pò eccessivo per correlarlo con un'abitudine tabagica di sole 12 sigarette al dì. Peraltro l'ematocrito così elevato lo si osserva solo se uil fumo produce un'alterazione polmonare detta BPCO, che lei non può avere per l'età. Il fatto che sia costituzionale è confortante, farei comunque una visita in un Centro di Ematologia perchè alcune malattie della serie rossa, come la Policitemia Vera, non danno sintomi nè malessere e sono caratterizzate da Hb elevata. Le consiglio senza fretta di rivolgersi ad un ematologo.
Marcello Masala MD