Utente 234XXX
Nel dicembre del 2005 mi è stata diagnostica un'ernia iatale. Ho effettuato una cura con antibiotici per l'Helico bacter e una con un inibitore della pompa. Alla fine della cura con la'ntibiotico non presnetavo più l'Hel. Due mesi dopo, per la prima volta in vita mia, ho avute due violte scariche di diarrea estremamente verdi e l'inizio di disturbi all'addome, in particolare ai due lati verso al cura delle costole, come se fosse passata spra della carta vetrata. Dopo la diarrea è arrivata la stitichezza. Sono stato aprticolarmente male e ho preso un inibiotore della pompa e ho fatto una ditea molto rigida per un mese, dimagrendo anche di una decina di chili. Daglie sami dels angue non è risultato nulal se non la Glicema a 110, ma mi hanno detto che non era un problema. Nulla anche dalla ecografia: "fegato da dimensione nei limiti con ecostruttura dismogenea, ad impronta steatosica. Colecisti alitus...(non riesco a capire il termine). Non dilatazioni vie biliari. Milza e reni ecograficamente indenni. Non vedo tumulazioni pancreatiche. Aorta di calibro regolare. Vescica ben distesa con pareti regolari. Prostata di normali dimensioni con spot iperecogeni come da esiti flogistici".
Dopo un mese e mezzo circa mis no ripreso e non ho più avuto sintomi, se non un po' di tachicardia notturna se mi lasciavo un po' andare nel mangiare, specie col vino bianco.
Dieci giorni fa ho riavuto gli stessi sintomi: prima diarrea, questa volta marrone con, mi sembra, all'interno mucosa e senso di cartavetrata sui alti dell'addome. Nell'ultimo perido non stavo più seguendo la dieta controllata. Ora dopo la diarrea mi è venuta una certa stitichezza.
I medici vogliono controllare la funzione epatica con esami del sangue e forse una Tac con liquido di contrasto.
Ringrazio anticipatamente per eventuali suggerimenti.

[#1]  
Dr. Giuseppe Sciarretta

20% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
Caro signore,
in base alla Sua storia e all'età, farei lo studio del colon mediante colonscopia. Se gli esami ematici, come Lei dice, sono normali, non credo che vi sia nulla di rilevante al fegato. Comunque, alla base di tutto, considerando quel dimagramento di 10 kg in un mese, credi vi sia una buona componente psicologica da affrontera con il Suo medico. Cordiali saluti.

[#2] dopo  
Utente 234XXX

Gentilissimo Dottore, la ringrazio della risposta che leggo solo ora perchè impegnato in un viaggio di lavoro. Aggiungo che ho fatto in questi giorni l'esame per l'emocromo con risultati negativi. Il medico mi ha prescritto tutta una serie di esami legati alla funzione epatica e alle epatiti. Pensa anche lui a farmi fare una colonscopia. Intanto la crisi è passata ed è stata di minor entità di quella di febbraio. Per precisazione, i dieci chili, che sono realmente 9, li ho persi in dieci mesi anche prestando attenzione alla dieta.
Grazie ancora per i suoi consigli.

[#3]  
Prof. Massimo Massari

24% attività
12% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2006
Gent.le Utente
il coniglio è quello di studiare il suo colon mediante colonscopia totale, magari in sedoanalgesia, la fine di escludere patologie infiammatorie e conseguentemente concentrarsi nella terapia della possibile Sindrome del Colon Irritabile; poca utilità in questo momento a mio parere ha la TAC con o senza liquido di contrasto
Auguri
Dr. Massimo Massari
www.massimomassari.it
Prof.Massimo Massari
www.massimomassari.it

[#4] dopo  
Utente 234XXX

Grazie anche a lei, Dottor Massari

[#5] dopo  
Utente 234XXX

Gentlissimi, ho ritirato gli esami della funzion epatica. Solo qualche lieve, così dice il dottore, anomalia: Indice di saturazione al 36% (intervallo 28 - 35)
Bilirubina diretta 32 (max 30)
HBsAg negativo
HBsAb 1,0
HAV lgG Positivo
Ab anti - HCV negativo

Ora aspetto l'esame delle feci. Il mio medico sembra poco disponibile a una colonscopia. Io ho lieve mal di pancia quasi dopo ogni pranzo, anche se leggero e un fastidioso bruciore all'ano, però styo meglio. Ora soffro di stitichezza.
Grazie per eventuali consigli.