Utente 186XXX
Salve,
scrivo per una informazione.
La mia ragazza (21anni) soffre da diversi anni di epistassi: o meglio, credo sia questo il nome della patologia, ma non sono sicuro, lascio a voi la definizione.
In pratica, circa tre volte al mese viene colpita da abbondanti perdite di sangue dal naso, che scende talvolta molto abbondante, talvolta un pò meno ma sempre destabilizzante.
Questa estate il problema era ancora più evidente, lei mi diceva che la colpa era del caldo e che ci soffre sin da ragazzina.
Ancora ora, talvolta, è costretta a correre in bagno per far scendere il sangue cercando di bloccarlo e tamponarlo.

Io adesso mi sto preoccupando. Lei no. Ed è la sua "tranquillità" ed indifferenza al problema che mi preoccupa..sono riuscito a farle chiamare un medico che le ha prescrito l'EMOCROMO...ma non sembra abbia preso molto seriamente il problema.

Cosa potrebbe essere? Io mi impressiono ancora di più perchè in un telefilm vidi che le continue perdite di sangue dal naso erano ricollegate ad un tumore cerebrale. Capisco l'estremità del caso, ma vi prego di darmi delle informazioni, degli "indirizzi" che mi permettano di comprendere quali ipotesi sono in gioco e su quali esami sarebbe meglio puntare.
Buon Natale e grazie mille per la vostra disponibilità.

[#1]  
183670

Cancellato nel 2018
Da eseguire, oltre all'emocromo già prescritto dal suo medico, i test emocoagulativi (per escludere patolgie della coagulazone) ed una visita otorinolaringoiatrica (per escludere eventuali varici nasali).
Distinti saluti.