Utente 156XXX
Buongiorno,
vorrei chiedere qualche informazione su alcuni esami che ho fatto. Premetto che sto facendo cicli di pma...a fine mese dovrei iniziare la mia 4a ICSI e visto che alla precedente di novembre ho avuto il ciclo una settimana solo dopo il transfer degli embrioni, una possibile causa a questo arrivo precoce del ciclo(oltre al basso dosaggio di progesterone) è stata la coagulazione.
Ho fatto gli esami circa 14 gg fa in un ospedale(dove non li faccio mai) e tra gli esami sballati avevo:
fibrinogeno 551 (200-400)
MCV 79,5 (80-96)
MCH 26,8 (27,5-33,2)
Al centro dove farò l'icsi no hanno considerato tanto però questi risultati dicendo che magari erano dovuti a qualche cicatrizzazione(ma non capisco a che si riferissero visto che non ho avuto problemi ultimamente di alcuni genere)...ma leggendo su internet purtoppo le notizie sul fibrinogeno mi hanno un pò spaventato.
Lavorando in ospedale(dove solitamente faccio gli esami) ho rifatto i prelievi qualche gg fa ed è venuto fuori:
fibrinogeno 464 (200-400)
pcr 8,5 (0-5)
Mentre Mcv e MCH sono rientrati nei parametri.

Ora mi chiedo, realmente, questi risultati del fibrinogeno a cosa possano essere legati? se alla non riuscita dell'icsi precedente mi hanno detto che poteva essere causa della coagulazione ed ora il fibrinogeno è sballato, al prossimo ciclo è possibile che mi porti nuovamente qualche problema? si può curare o ristabilire in qualche modo? per trovarne la causa quali altri esami dovrei fare? non vorrei già partire con qualche problema che potrebbe compromettere da subito e certamente questo 4° tentativo.

Faccio notare che ha gennaio, dopo alcuni dolori simili ad infarto-angina, ho fatto 2 elettrocardiogrammi(il primo era stato definito con qualche problema da chi me lo aveva fatto, dato che avevo Q in D3), ma poi successivamente sia quello che un altro rifatto per controllo mi furono confermati nella norma da ben 4 medici, ora non vorrei ci fosse qualcosa di legato ai risultati del fibrinogeno).

Grazie anticipatamente per l'aiuto.

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Non è un valore da preoccuparsi; il fibrinogeno può aumentare in tantissime situazioni infiammatorie e non, ma il suo valore non desta preoccupazione e, in generale, il problema è quando è basso; credo, comunque, che avrà fatto , in relazione alla ICSI, uno screening completo della coagulazione
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 156XXX

Si si ho fatto uno screening completo della coagulazione (e anche tantissimi altri esami), ma tutti gli altri valori sono nella norma.
Il fatto che anche la PCR è alta comunque vuol dire che c'è un'infiammazione in corso se non sbaglio?

Grazie

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sì , la PCR è un indice di infiammazione , ma aspecifico , come la VES, cioè ci dice che c'è infiammazione ma non dove è.
Un saluto

A. Baraldi