Utente 202XXX
Salve, da circa 5 mesi per un problema di dolore alle mani ho cominciato a fare varie analisi. Ora il male è passato da solo senza che si fosse mai capito da cosa dipendeva.
Ma le mie analisi del sangue non vanno bene. La PCR è aumentata progressivamente, fino ad arrivare a 16.50. E suppongo che continuerà ad aumentare visto che aumenta circa di 0.50 punti al mese. La ves e i leucociti son andati continuamente su e giù ma sono sempre sopra la norma, ad oggi ves 38 leucociti 11.4. E' stata escluca artrite e malattie reumatiche, problemi al fegato e tunnel carpale. Per accertamenti che abbiamo condotto parallelamente.
Non so se può essere utile ma noto che i linfociti sebbene nella norma sono in continuo aumento come le piastrine, mentre in continua diminuzione e sempre nella norma i neutrofili.
Che può essere?
Chiaramente niente sintomi

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
PCR e VES sono esami che indicano soltanto infiammazione ma sono aspecifici, cioè non ci dicono la localizzazione. Di più , su queste basi, non si può dire
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 202XXX

Si questo lo so. Ma vorrei capire cos'ho. E' evidente che c'è qualcosa che non va, la PCR aumenta di 0.50 ogni 20 giorni ed io non ho alcun sintomo. Sono preoccupata, anche perchè so bene che sono le malattie peggiori ad essere a lungo asintomatiche. Cosa posso fare? Davvero sono molto in ansia...
Grazie

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Sono troppo pochi gli elementi che ci fornisce, non si possono fare ipotesi soltanto su VES e PCR. Posso aggiungere che gli indici come VES e PCR aumentano anche per forme banali come patologia odontoiatrica. Posso dare il consiglio di indagare anche in tal senso a fare esami per autoimmunità. Aggiungo, comunque, che il dolore alle mani dovrebbe essere indagato maggiormente
Un saluto

A. Baraldi