Utente 175XXX
buongiorno dottore! ho 30 anni appena compiuti e lo scorso anno purtroppo ho avuto due aborti ritenuti. a causa di queste perdite il mio ginecologo ha voluto approfondire la situazione e ne è emerso che oltre a un progesterone un pochino basso (problema secondo lui dei miei aborti) ho una mutazione genetica omozigote 4g/4g del gene PAI1.
ho esguito anche fattore II e fattore V e mutazione MTHFR: risultate invece tutte negative. omocisteina nei limiti.
il mio ginecologo mi ha dato ancora tre mesi di attesa prima di cercare un bimbo per altri problemi. ora però le domando: è il caso che senta un ematologo per questo problema? il mio gine dice che essendo tutti gli altri esami ok, non dovrei effettuare alcuna terapia, mentre leggendo a destra e manca tutti consigliano eparina a basso peso molecolare almeno nei primi 3 mesi di garvidanza, se non ancora prima (prima di tutti una mia amica con lo stesso mio problema).
non so proprio cosa fare...vorrei comunque arrivare ad agosto con una situazione sicura in mano...onde evitare di aver rimpianti e di non avere fatto tutto il possibile...
io sono seguita al policlinico di milano: sa magari consigliarmi qualche bravo ematologo in questa struttura, soprattutto che posso essermi di aiuto per una futura gravidanza?
la ringrazio per il tempo dedicatomi!
saluti! M.

[#1]  
Dr. Michele Cimminiello

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
POTENZA (PZ)
SAN MICHELE DI SERINO (AV)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
All'Ospedale di Vimercate c'é il Dr. Cimminiello (mio omonimo ma non ci conosciamo). Si occupa principalmente di coagulazione, ed è uno dei maggiori esperti del campo. Le potrà consigliare sul giusto atteggiamento terapeutico che lei dovrà adottare in caso di gravidanza. La saluto
Diventa donatore di MIDOLLO OSSEO:

Chi dona il MIDOLLO dona la VITA !!!