Utente 389XXX
egr.dott in seguito ad un controllo del sangue per via dell'assunzione della pillola mia figlia, 25 anni ha rilevato i seguenti valori.
leucociti 7,6
eritrociti 3,84
emoglobina 13,2
ematocrito 37,8
MCV 98,5
MCH 34,4
MCHC 34,9
RDW 12,1
Piastrine 164
Neutrofili 32,0
Linfociti 56,7
La dott ha voluto controllare la vitB12 che è risultata221,9 e quindi le ha somministrati benexol, dopo 4 mesi le analisi sono state ripetute e sono rimaste invariate. Allora si sono fatti accertamenti per il crhon, la celiachia, gli anticorpi antimucosa gastrica, un'eco addome, le immunoglobuline igA, il ferro, la transferrina, ferritina, coombs diretto. Tutto nella norma. Dagli esami virologici risulta invece di aver avuto una mononucleosi. Ora la dottoressa vuole aspettare altri 4 mesi e ripetere le analisi. Io sono preoccupata. La ringrazio anticipatamente. Mia figlia sta bene.

[#1]  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile signora,
innanzitutto eviterei di preoccuparmi già solo per il fatto che la ragazza sta bene.
Dagli esami non si può fare diagnosi di anemia (Hb 13.2) e anzi, se lo volesse, Sua figlia potrebbe candidarsi a donare il sangue.
Le uniche osservazioni da fare in merito ai risultati che riporta sono:
- inversione della formula leucocitaria (bisognerebbe vedere quale popolazione è responsabile dell'alterazione e poi "contestualizzare" il tutto anche vedendo gli esami precedenti);
- tendenza alla macrocitosi, per cui se lo volesse potrebbe completare le indagini con il dosaggio ematico dell'acido folico.
Saluti,