Utente 683XXX
Salve, mi scuso nel caso questa non fosse la sezione corretta, mi pareva comunque la più attinente tra le presenti. Ieri pomeriggio mi sono ferito ad un dito con una smerigliatrice angolare mentre tagliavo del ferro, procurandomi una ferita profonda circa 5mm e lunga 10mm che ha interessato solo pelle e carne. Mi sono stati praticati 3 punti di sutura, e poichè sono oltre 15 anni che non faccio il richiamo antitetanico mi è stata prospettata la possibilità della somministrazione di immmunoglobuline antitetaniche, avvisandomi però che i rischi sono quelli di una trasfusione e che loro in pronto soccorso di routine la fanno solo in caso di ferite molto estese. Sul momento non le ho fatte, oggi però devo decidere cosa fare prima che passino le 24 ore. So che nel mio caso la profilassi corretta sarebbe quella di fare le immunoglobuline, il mio medico curante dice che non è necessario. Sono abbastanza combattuto, ci saranno delle statistiche che indicano quale è il rischio minore?
Grazie mille

[#1]  
Dr. Nicola Di Fiore

24% attività
0% attualità
4% socialità
BATTIPAGLIA (SA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2006
Peccato possa rispondere solo adesso,comunque se -non- ha praticato le immunoglobuline antitetaniche in questo caso, penso abbia fatto la scelta giusta.
Infatti basterebbe soltanto un richiamo di anatossina e anche se si consiglia un lasso di tempo inferiore a 10 anni,bisogna tener conto della memoria immunologica del nostro organismo in relazione al modesto rischio delle lesione che lei si è procurato.Sono molto pericolose le ferite contaminate da terriccio nei pressi di insediamenti animali (soprattutto cavalli).
Pertanto si faccia prescrivere Anatetall ,delle compresse di Augmentin e stia tranquillo.
Cordiali saluti.
Nicola Di Fiore