Utente 189XXX
Salve,sono un giovane ragazzo!2 anni e mezzo fa ho avuto un rapporto sessuale a rischio.ho avuto tutti i sintomi di sieroconversione(linfonodi,stanchezza,febbriciattola...).SIa il test che effettuai a 2 mesi di distanza sia quello fatto a 95 giorni dall'evento risultarono negativi(test Elisa hiv 1 e 2 con antigene p24).anche tutti i vari test per mst risultarono negativi eccetto il tampone uretrale che era positivo allo streptococco beta emolitico.feci la cura e cercai di archiviare l'episodio.adesso dopo esami di controllo risulta che
Neutrofili 1.9(rif 2-6.9)
Linfociti 2.8(rif 0,6-3,4)
Neutrofili%35,2(rif 37-80)
Linfociti%51,2(rif 10-50)
Il resto dei valori sono nella norma.avendo nell'ultimo periodo avuto problemi di gengiviti e afte ricorrenti mi chiedo,puó essere l'inizio delle cosiddette infezioni opportunistiche da hiv?ho letto che sino i primi sintomi.anche se il test era negativo e non ho mai avuto il coraggio per ritestarmi.grazie

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Le infezioni opportunistiche , HIV e quant'altro NON C'ENTRANO NULLA. Le gengiviti e soprattutto afte possono portare ad inversioni di formula ed è proprio qui la ragione dei suoi esami . Curi queste afte e gengiviti e vedrà che la formula rientrarà nei valori normali
Un saluto

A. Baraldi