Utente 226XXX
Gentilissimo dottore è dal 2008 che tengo sotto controllo un picco monoclonale iggk, dalle analisi lemocromo è sempre risultato nella norma come lo stesso la formula leucocitaria,calcemia proteina b/j assente e b2microglobuline nella norma
,la quantificazione igm e iga nella norma tranne le igg sempre sballate ora a 3600.nel grafico elettroforesi dil picco che risulta con base larga,i valori delka gamma dal 2008 a oggi si sono susseguiti in percentuale quanto segue:26,5; 27,9; 26; 25,4; 32,7; 31,5; 34,9; 32,1; 36,9; 37,7; 37,8; 38,3; e adesso 40,8percento.proteine totali 8,3..come vede dottpre anche se di pocoa il picco tende sempre ad aumentare. Sono seguito da un vostro collega ematologo, che mi tiene sotto controllo con esami ogni 3/6mesi..Ho 38anni e 3 splendide bambine che vorrei tanto vederle crescere..cosa devo attendermi? Un peggoramento? Se si cure non esistono vero? Ma è possibile vivere con queata angoscia per tutta la vita? Caro dottore come vede la situazione? Un suo collega mi disse che la mia percentuale di ammalarmi era del 2 percento in 20 anni! Lei cosa mi puo dire? Cosa potrei sncora fare?...

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
La cosa importante non è tanto il valore delle gamma, quanto la vera e propria quantizzazione del picco, cioè della componente monoclonale che , in caso di MGUS dovrebbe rimanere più o meno costante ; quindi lei deve vedere parlando con il suo ematologo quanto è la percentuale del picco e se questa rimane costante nel tempo
Un saluto

A. Baraldi