Utente 922XXX
Buona sera,
a marzo 2008, facendo delle analisi di routine,ho riscontrato i seguenti valori fuori dalla norma:

MCV volume cellulare medio 78,1
MCHC concentrazione media di HGB 36,3
PLT piastrine 60 x10^3/mcl
lifociti 3,46 x10^3/mcl

sono subito andato da un'ematologo che mi ha eseguito l'esame dello striscio periferico risultando nella norma.Inoltre ho eseguito i seguenti esami virologici con questi risultati:

HERPES VIRUS TIPO 6 (HHV)

anti-HHV 6 (lgG) <1:32
anti-HHV6 (lgM) <1:32

VIRUS DI EPSTEIN-BARR (EBV)

anti-VCA (lgG) POSITIVO
anti-VCA (lgM) NEGATIVO
anti-EBNA (lgG) POSITIVO

CYTOMEGALOVIRUS (CMV)

anti-CMV (lgG) NEGATIVO
anti-CMV (lgM) NEGATIVO

ho continuato a tenere sotto controllo questi valori ogni 20gg circa ma le piastrine variano da un min di 40000 ad un max di 70000.
A luglio 2008 sono stato sottoposto ad un'intervento per frattura tibia e perone e il medico a ritenuto opportuno farmi 2 flebo di cortisone e 2 sacche di piastrine prima dell'intervento visto che le piastrine erano 48000.Dopo l'intervento ho fatto anche un'ecografia per vedere milza,fegato e pancreas risultando tutto regolare.
Uscito dall'ospedale ad inizio agosto rifaccio le analisi e le piastrine erano scese a 49000.
Dopo circa una settimana erano risalite fino a 175000,ma dopo 10gg di nuovo a 48000.
Ora mi trovo a fare le analisi ogni 20gg circa ma rimangono intorno ai 50000/70000.
Le ultime analisi del mese di novembre riportano i seguenti valori sballati:
MCV volume cellulare medio 76,6
MCHC concentrazione media di HGB 36,9
PLT piastrine 52

L'ematologo dice che si potrebbe fare la biopsia spinale, ma fino che rimaniamo su questi valori non c'è nè bisogno.Dice anche che si potrebbe tentare con una cura a base di cortisone ,ma con questi valori meglio aspettare visto le controindicazioni che possono dare i cortisonici.
Potete darmi un consiglio su cosa posso fare? c'è qualche altro esame per capire la causa di queste piastrine basse? è possibile che sia un fatto costituzionale e che quindi me le devo tenere così?
anticipatamente ringrazio.
cordiali saluti

[#1]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
Devo dire che condivido pienamente il parere del suo ematologo. Se i valori scendono al di sotto di 20.000 si può pensare a terapia cortisonica , ma finchè si mantengono intorno a 30- 50.000 è consigliabile soltanto un periodico controllo; con valori come quelli sopra non vi sono problemi. Possono essere alla base fatti di natura autoimmune con distruzione di piastrine dopo malattie virali per comparsa di anticorpi contro antigeni virali ma che si legano anche a particolari recettori piastrinici o su base cronica per presenza di anticorpi diretti contro la membrana piastrinica o ancora in altre situazioni.
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 922XXX

buongiorno e grazie della risposta,
in questi giorni ho anche effettuato queste analisi del sangue:
AC. ANTI-MYCOPLASMA PNEUM. IgG 1,00 U/ml
AC. ANTI-MYCOPLASMA PNEUM. IgM 12,450 U/ml
AC. ANTI CHLAMYDIA PNEUM.IgG 2,7 I.A.
AC. ANTI CHLAMYDIA PNEUM.IgA 1,0 I.A.
AC. ANTI CHLAMYDIA PNEUM.IgM 0,4 I.A.
AC. ANTI CHLAMYDIA TRACH. IgG 0,1 I.A.
AC. ANTI CHLAMYDIA TRACH. IgA 0,1 I.A.

visto che AC. ANTI-MYCOPLASMA PNEUM. IgM risulta essere (come è scritto sui risultati) debolmente positivo, può essere la causa di queste piastrine basse?a cosa vado incontro avendo questo valore?grazie in anticipo della risposta
cordiali saluti
BUONE FESTE E BUON ANNO

[#3]  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
12% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2006
No, non ritengo che sia la causa delle piastrine basse; tra l'altro gli esami non evidenziano nulla di particolare. Le ricambio gli auguri di Buone Feste.
Un saluto

A. Baraldi