Utente 435XXX
Buongiorno, ho 25 anni e ho bisogno di un parere perché lo scorso mese ho donato il sangue e dai risultati delle analisi ci sono dei valori alterati
Linfociti 5,17 { 0,60-3,40}
Linfociti 50, 30% { 15-45}
E i globuli bianchi al limite 10,30 {4-10,50}
Gli altri valori rientrano nella normalità.
I giorni in cui ho effettuato gli esami avevo una forte rinite allergica e un infezione vaginale. Il mio medico mi ha fatto ripetere gli esami questa settimana a distanza di un mese e i valori sono ancora alterati.
Linfociti 57, 6% {19-48}
Linfociti 6,13 {0,90-5,20}
Globuli bianchi 10,65 {4,1-9,5}
Neutrofili 30, 7% {40-74}
Neutrofili 3,27 {1,90-8}

Gli altri valori sono tutti normali.
In questo momento non ho nessuna infezione in corso apparentemente, ho due linfonodi gonfi nel collo ma li ho cosi da tutta la vita e non sono dolenti, non ho sintomi, l unico problema che ho è mal di schiena da circa due settimane che è iniziato in concomitanza all inizio dello svolgimento di attività fisica.
Un medico mi ha suggerito di rivolgermi a un ematologo, cosa ne pensate? Sono valori preoccupanti che giustificano una visita ematologica?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Franco

28% attività
20% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
TRAPANI (TP)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
gentile utente io prima di andare dall'ematologo effettuerei una visita da un infettivologo in modo da escludere cause infettive e reattive di linfocitosi con esami più approfonditi e solo in un secondo momento se l'infettivologo lo riterrà opportuno farà una visita ematologica. Inoltre se i linfonodi del collo si sono ingrossati potrebbe essere utile un'ecografia del collo che darebbe già una prima indicazione su questi linfonodi.
Spero di esserle stato di aiuto
Un saluto
Dr. Giovanni Franco - Ematologo
www.dottorfrancoematologo.it
www.facebook.com/ematologopalermo