Utente 494XXX
Buongiorno dottori,
A Maggio ho scoperto un linfonodo inguinale ingrossato a destra a cui non avevo mai fatto caso. Il mio medico di base visitandomi mi ha detto che si trattava di un semplice linfonodo ingrossato che diciamo aveva svolta la sua funzione. Io allora mi sono recata a fare un’ecografia dal quale risultava la presenza di un linfonodo allungato di aspetto reattivo e di 19 mm. Da Maggio fino ad Agosto non ci ho più prestato attenzione quando ad un certo punto mi sono accorta che era sempre presente e non si era riassorbito. toccando ne ho trovati altri due sia a destra che a sinistra alla stessa altezza e molto più piccoli dell’altro. sono tornata dal medico di base che mi ha visitata una seconda volta e mi ha prescritto esami del sangue ( emocromo,ves,pcr e formula leucocitaria) che sono risultati tutti nella norma. Poiché comunque nessuno mi ha saputo spiegare la causa del fatto che avessi questo linfonodo ingrossato (il medico di base agli altri non ha prestato attenzione) mi sono recata a fare un’altra ecografia dalla quale è risultato che il linfonodo era diminuito di dimensioni ed era di 15 mm. L’ecografista non mi ha detto di fare un’altra ecografia nei mesi successivi ma che era tutto nella norma sia come dimensioni che come struttura e nel referto non ha segnato la presenza degli altri due linfonodi. Dovrei approfondire con un ulteriore controllo più specifico? Mi hanno detto che può essere dipeso da una semplice infiammazione passata però sono 4 mesi che i linfonodi non si sono riassorbiti del tutto.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Franco

28% attività
16% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
TRAPANI (TP)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2018
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, se sia il suo medico che l'ecografista non ritengono oppurtuno proseguire con gli accertamenti vuol dire che il linfonodo alla visita e all'ecografia non appare come sospetto. Inoltre l'ingrossamento di un linfonodo inguinale è molto frequente e sesso dovuto ad infiammazione nelle giovani donne (depilazione, palestra, altro...). Se si è ridotto non mi preoccuperei più di tanto basta tenerlo sotto controllo se dovesse cominciare ad ingrandire nuovamente oltre i 2 cm lo faccia rivalutare al suo curante.
Spero di avere chiarito i suoi dubbi.
Un saluto
Dr. Giovanni Franco - Ematologo
www.dottorfrancoematologo.it
www.facebook.com/ematologopalermo

[#2] dopo  
Utente 494XXX

La ringrazio per la risposta dottore
Saluti