x

x

Linfonodi ascellari

Salve a tutti!
Vorrei gentilmente chiedere un parere su una cosa, quasi più una curiosità
A novembre 2017, dopo varie visite e vari malesseri, fra cui linfonodi della gola (sia destra che sinistra) e linfonodi ascellari (idem sia destra cne sinistra) gonfissimi e molto molto dolenti, è venuto fuori che avevo la mononucleosi, fatto ciclo di antibiotici e il tutto sembra tornare normale!
Tranne però che per una ghiandola gonfia nella parte destra del collo, sempre e perennemente gonfia, che fa male solo se viene schiacciata ed è molle al tatto e per la ghiandola dell’ascella destra, ho notato che, però, quest’ultima, si gonfia principalmente nei giorni di ovulazione oppure comunque prima del ciclo mestruale.. ho letto anche su questo sito che è possibile che ci sia una correlazione fra ciclo mestruale e la ghiandola che si gonfia, già in passato mi è capitato che si gonfiasse, rimane sempre e comunque dolente a toccarla.. o a volte spunta fuori con la depilazione (fatta a lamette)
Oltre, appunto, a chiedervi se è possibile che la ghiandola si gonfi per il ciclo, volevo chiedervi se è normale che sia questa (nel caso non fosse legato alle mestruazioni) sia quella del collo, sono rimaste così dolenti al tatto.. so che in caso di mononucleosi meno “pesante” (non sono stata ricoverata) i sintomi e le ghiandole possono rimanere gonfie anche per anni, però la preoccupazione è tanta, la dottoressa non ha mai detto di fare alcun tipo di visita specifica dei linfonodi (ecografia) in seguito alla mononucleosi..
In più, vorrei aggiungere che la mia paura ora è che, avendo un neo che devo far controllare, a mio parere molto sospetto (letteralmente a forma di cuore) possa trattarsi di un linfonodo “sentinella”
Vi ringrazio dell’attenzione, buona giornata. E Cordiali saluti
[#1]
Dr. Pietro Monno Radiologo, Senologo, Radiologo interventista 22 3
Gent.ma utente i linfonodi che hanno una correlazione con eventuali "nei sospetti" non sono dolenti.
Si, possono esserci linfonodi ascellari correlati ad uno stato infiammatorio che può verificarsi in concomitanza con fasi del ciclo ormonale.
Si, può succedere che dopo una mononucleosi alcuni linfonodi persistano in uno stato flogistico e quindi gonfi e dolenti per un periodo di tempo prolungato.
Grazie per la sua domanda.

Dr. Pietro Monno Radiologo Senologo Bari