Utente 235XXX
Buongiorno sono una donna di 39 anni, da circa una settimana ho notato un rigonfiamento di un linfonodo sottomandibolare, se ci dormo sopra mi fa poi un po' male, ma non ho nessun altro sintomo, né raffreddore o febbre; mi sono recata in guardia medica dove mi hanno detto di aspettare una settimana e poi vedere com'è. Sono passati 5 giorni e la situazione e' uguale, inoltre ho notato che si stanno leggermente gonfiando anche altri linfonodi sul collo; in attesa di andare dal mio medico vorrei sapere se lei potesse dirmi quali potrebbero essere le cause di questo, e nell'eventualità che fossero ingrossati per tumori nel sangue o in altre parti del corpo, se questi potrebbero essere in fase già avanzata oppure sono i primi segnali e potrei avere speranze curandomi subito... La ringrazio per l'attenzione e per una sua gradita risposta, e con l'occasione le auguro un buon anno

[#1] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Cara Signora,
generalmente questo tipo di linfonodi sono dolenti e dolorabili e sono da rapportare a linfoadeniti secondarie ad infezioni del cavo orale e/o di natura odontoiatrica.
Per meglio definirne la natura,utile una ecotomografia del collo dalla quale si possono trarre informazioni molto importanti anche per la terapia.
Da quanto mi scrive sono convinto che il suo problema non dovrebbe avere cause oncologiche(Linfoma),come da Lei paventato.
Mi tenga informato.
Con molti cari saluti
AMCarella
Genova
Dr. Angelo Carella

[#2] dopo  
Utente 235XXX

Grazie mille dottore, nel frattempo ho effettuato un'ecografia, le dico i risultati solo riguardo a quel linfonodo, dato che il resto mi ha detto il medico che e' normale. L'esame etg odierno conferma La presenza in sede sottomandibolare destra a stretto contatto Con la ghiandola sottomandibolare omolaterale di una formazione a morfologia ovalare a contorni un poco bozzuti e limiti netti e regolari a struttura finemente Disomogenea con diametro massimo di 26 mm Compatibile con linfoadenopatia caratterizzata al color - doppler da Una irregolarità ed accentuazione della componente vascolare. Il mio medico mi ha prescritto un ago aspirato, inutile dire che sono estremamente preoccupata e preparata al peggio, quello che volevo chiederle è cosa si scopre con l'ago aspirato, se il linfonodo e' tumorale? Se c'è una leucemia? Grazie mille ancora per la gradita risposta

[#3] dopo  
Dr. Angelo Carella

24% attività
4% attualità
4% socialità
GENOVA (GE)
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2016
Cara Signora
sono assolutamente contrario all'Agoaspirato.
sarebbe opportuno che venisse attentamente valutata da un ematologo per decidere se effettuare una vera biopsia(che ci darebbe la certezza del processo) .purtroppo l'aspirato puo evidenziare dei dubbi che portano comunque alla biopsia oppure,cosa anxcora piu' grave,non evidenziare una patologia che invece la biopsia puo 'rendere visibile.
In ogni caso prima una attenta valutazione dell'Ematologo
Cari saluti
AngeloMCarella
Genova,Milano
Dr. Angelo Carella

[#4] dopo  
Utente 235XXX

Quindi mi consiglia di effettuare una visita ematologica privata? Dunque l'ago aspirato e' inutile? L'ematologo guardando gli esami e visitandomi, valuta se effettuare o no una biopsia giusto? Come funziona, c'è l'anestesia totale? Scusi le mille domande!

[#5] dopo  
Utente 235XXX

Buonasera, ho ritirato l'esito dell'ago aspirato ed è il seguente: Cellularita' linfoide relativamente polimorfa composta prevalentemente da cellule linfoidi di piccole e medie dimensioni frammiste ad occasionali cellule linfoidi di grandi dimensioni, cellule dei centri germinativi ed istiociti. So che non e' attendibile al 100 per 100 ma può solo darmi una prima interpretazione di quanto scritto?