Tiroide e disturbo dell'umore

Gentili dottori,

sono affetto da un disturbo bipolare caratterizzato da frequanti oscillazioni con prevalenza della fase depressiva. Avendo trovato notizie sulla possibilità di una qualche relazione fra disfunzioni della tiroide e disturbi dell'umore, mi sono andato a rivedere i livelli degli ormoni tiroidei nelle mie vecchie analisi del sangue. I valori sono nella norma, tuttavia ho notato che per due degli ormoni coinvolti (il TSH e il FT4) mi trovo a ridosso del limite inferiore dell'intervallo di riferimento. Ecco il risultato dell'ultima analisi (quelle precedenti riportano tutte questi stessi valori):

FT4 0,94 (0,8-1,75)

FT3 3.30 (2,30-4,20)

TSH 0,96 (0,35-4,5)

Questi valori giustificherebbero un approfondimento da uno specialista endocrinologo? Potrebbe esserci un qualche legame fra essi e la difficoltà che trovo a controllare il disturbo bipolare con le terapie psichiatriche?

Mi incuriosisce poi il fatto che il FT3 sia pienamente nella media mentre il FT4 risulta nei limiti inferiori. E' una condizione frequente?

Ringraziando per l'attenzione porgo i più cordiali saluti.
[#1]
Dr. Roberto Cesareo Endocrinologo 239 9
l'esame determinante è il TSH che è perfettamente nei limiti per cui lei non ha necessità di ulteriori approfondimenti clinici ed i suoi disturbi non sono imputabili a problemi tiroidei
saluti

Dr. Roberto Cesareo
Specialista in Endocrinologia e Malattie Metaboliche

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio per la risposta e porgo cordiali saluti.

Il disturbo bipolare è una patologia che si manifesta in più fasi: depressiva, maniacale o mista. Scopriamo i sintomi, la diagnosi e le possibili terapie.

Leggi tutto