Utente 305XXX
Gent.mi dottori, nel 2007 casualmente scoprii di avere due piccoli noduli alla tiroide, mi rivolsi all''ospedale di Cisanello dove feci tutte le indagini . Il referto di allora era questo: Tiroide di dimensioni normali ad ecostruttura disomogenea e normoecogena. Lobo dx insede basale nodulo misto prevalentemente anecogeno di 7x10x10mm. Lobo sx in sede basale e posteriore nodulo isoecogeno alonato di 10mm max long. Gli esami tutti nella norma e l''esame istologico del nodulo lobo destro basale diceva che " si repertano occasionali macrofagi". Mi dissero che era tutto tranquillo, mi consigliarono l''uso di sale iodato, e di controllare con una ecografia annualmente. Un altro dottore mi consigliò di assumere una dose minima di eutirox , che ho assunto per qualche anno, ma ho smesso essendo in menopausa. Da allora ogni anno mi controllo con un''ecografia e i noduli si sono rimpiccioliti. oggi mi sono sottoposta ad eco ed ho notato che qualcosa è cambiato e mi sono preoccupata anche se il dottore mi ha detto che invece è una situazione tranquillissima perché è in involuzione. Riporto il referto:Tiroide in sede, a profilo esterno regolare, di dimensioni nei limiti nella norma. Ad ecostruttura disomogenea, caratterizzata dal delicato rinforzo diffuso del disegno stromale di base. Persistenza bilateralmente al 1/3 inferiore di ciascun lobo, di un''immagine nodulare ipoecogena orlettata a dx con ampia area di colliquazione centrale, di 6,5x4,6mm(vs 5,2x3,4mm del precedente controllo), isoecogena orlettata controlateralmente di 8,8 x 5,2 mm(vs 8,9 x 5,2 mm del precedente controllo).Regolare rappresentazione dei flussi intraparenchimali al Power e Color Doppler. Istmo nei limiti(3,9mm) trachea in asse. Fascio vascolo nervoso del collo non dislocato. Linfonodi loco regionali di significato patologico assenti bilateralmente. Sarei più tranquilla se poteste darmi anche un vostro parere, il mio medico mi ha detto che il nodulo di dx che sembra cresciuto è perché sta diventando più liquido . Mi aiutate a capire e a tranquillizzarmi?. Ringrazio per l''attenzione e per la risposta.

[#1] dopo  
Dr.ssa Giulia Busonero

24% attività
0% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Gentile lettrice,
dai referti da lei riportati il nodulino presente a livello del lobo destro è prevalentemente composto da liquido (ovvero una cistina tiroidea).
Se si confronta con l'ecografia del 2007 è più piccolo, ovvero probabilmente con l'esecuzione dell'agoaspirato che ha effettuato in tale occasione è stata aspirata una parte del liquido del nodulino.
La differenza di qualche millimetro da un'ecografia e l'altra, sia in aumento che eventualmente in riduzione, è possibile quando i noduli hanno una parte liquida, perchè questa in alcuni momenti può essere più rappresentata ed in altri momenti "riassorbirsi" un pò. Anche il nodulino presente a livello del lobo sinistro ha dimensioni stabili rispetto al 2007.
Inoltre, per tranquillizzarla ulteriormente, quando i noduli sono di dimensioni inferiori al centimetro e non hanno tendenza alla crescita, è indicato tenerli solo sotto controllo nel tempo, come già sta facendo. Come vede sono sostanzialmente stabili nel tempo per cui continui ad effettuare le ecografie di controllo come indicato dal suo medico ma con serenità.
Cordiali saluti
Dr.ssa Giulia Busonero

[#2] dopo  
Utente 305XXX

Grazie dottoressa, gentilissima e mi ha molto tranquillizzata. Stamattina ho ritirato gli esami fatti subito dopo il controllo ecografico, glieli riporto così se possibile vorrei sapere cosa ne pensa. TSH 1,210 (0,400-4,000)
FT3 3,01 (2,00-4,40); FT4 1,24 (0,90-1,70); TIREOGLOBULINA 10,48 (fino a 78,0); Anticorpi anti tireoglobulina 11,4 (fino a 100); Anticorpi anti-tireoperossidasi 9,1 (fino a 40,0); Calcitonina 1,5(fino a 15). Vorrei sapere se è tutto nella norma e se posso stare tranquilla. Inoltre avevo dimenticato di chiedere un chiarimento sull' essere anecogeno del 2007 ed ipoecogeno adesso , ho letto che è preoccupante e mi sono allarmata di nuovo.La ringrazio molto cordialmente

[#3] dopo  
Dr.ssa Giulia Busonero

24% attività
0% attualità
8% socialità
()

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2012
Buonasera,
gli esami sono perfettamente nella norma, pertanto stia tranquilla perchè il funzionamento della ghiandola è regolare.
Dalla descrizione del suo nodulino " ipoecogena orlettata a dx con ampia area di colliquazione centrale, di 6,5x4,6mm" sembrerebbe che nella parte centrale ci sia il liquido e intorno la parte solida. Il tutto è di dimensioni molto piccole e non è aumentato nel tempo.
Non è inoltre segnalata alterazione della vascolarizzazione. Dalla descrizione e dalla sua storia sembra che si tratti di un nodulo "tranquillo", per cui lo tenga solo sotto controllo come consigliato dal suo medico. Purtroppo su internet quando si descrivono le patologie si parla delle loro caratteristiche in generale e bisogna inoltre giudicare sito per sito quello che si trova scritto mentre ogni cosa deve essere valutata caso per caso ed è per questo che è sempre bene non spaventarsi ma effettuare una visita col proprio medico curante o con lo specialista del caso. Il suo medico avrà inoltre visto le immagini dell'ecografia per cui stia tranquilla che se ci fosse stato qualche dubbio le avrebbe prescritto ulteriori accertamenti.
Cordiali saluti
Dr.ssa Giulia Busonero

[#4] dopo  
Utente 305XXX

Gent.ma dott.ssa sono nuovamente a disturbarla perché sono molto preoccupata riguardo ad un''indagine da me effettuata. Ho eseguito la fosfatasi alcalina e gli isoenzimi che le riporto: Fosfatasi alcalina ALP 154 (98-275 U/L ) ALP epatica 70,6 (18-72) ALP ossea 22,0 (20-74) ALP epatica 2 2,4 (1-14); ALP3 5;0 senza nessun riferimento , ALP epatica (valore assoluto) 109; ALP ossea (valore assoluto) 34; ALP epatica2 (valore assoluto) 4; ALP 3 (valore assoluto) 8; infine un asterisco segnala "presenza di frazione intestinale". Ho eseguito altre volte questa indagine ma non c''è mai stata la voce ALP3 e la dicitura della presenza di frazione intestinale, che significa?? Ho eseguito anche altre indagini insieme a questa su consiglio dell'endocrinologa per un controllo annuale dell'osteopenia . Sarebbe così gentile di rispondermi e togliermi questa ansia che mi opprime?''Se ha bisogno di conoscere altri valori di esami glieli scriverò. La ringrazio e La saluto molto cordialmente