Utente 417XXX
Buongiorno,
circa un anno fa ho cominciato a notare una perdita di capelli localizzata sulla nuca che si presentava come una macchia rotonda. Successivamente il problema si è esteso al resto della testa, sempre a chiazze piùo meno grandi. Le cose sono peggiorate in primavera, tanto che il mese scorso mi sono vista costretta a rasare completamente i capelli in quanto le chiazze erano sempre più grandi e diffuse e i capelli si staccavano a ciocche. Ho consultato la mia ginecologa e la mia dermatologa che non trovando una spiegazione per ciò che accadeva mi hanno consigliato alcuni esami. Dagli esami del sangue è emerso solo un valore sballato, l'anti-tireoglobulina, che risulta essere a 315,50 Ul/ml.
Ho consultato un endocrinologo che ha diagnosticato una tiroidite cronica ma ha ritenuto che la stessa non sia la causa della perdita dei capelli e che non debba essere tenuta sotto controllo. Il problema sarebbe lo stress.
Successivamente un secondo endocrinologo mi ha sottoposta ad un esame PNEI in seguito al quale mi ha prescritto delle pastiglie omeopatiche e una dieta particolare.
Per il momento non vedo miglioramenti e anzi ho notato anche la caduta degli altri peli del corpo e delle sopracciglia, le macchie senza capelli che ho in testa non se,brano ridursi e i capelli rimasti crescono poco.
Quale strada dovrei seguire? A chi dovrei rivolgermi o quali esami potrei fare?
Grazie mille per l'aiuto.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Non ricevendo risposte in questa area Le consiglierei di ripostare anche in area Dermatologia

Tanti saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com