Utente 435XXX
Salve!

Sono un ragazzo di 16 anni e il mio dubbio è riferito ai linfonodi del collo (quelli più grossi, sotto la mandibola) sono leggermente ingrossati, un po' di più quello di destra.
Premetto che sono ipocondriaco e qualsiasi cosa mi fa paura.
Due settimane fa circa ho avuto un raffreddore leggero, prima un'influenza e prima ancora un'infezione batterica alla gola (che era più sulla parte destra, forse per quello il linfonodo dx è più gonfio). Tutto ciò a distanza di una settimana circa da una patologia all'altra.
La mia domanda è, quindi, come mai sono ancora gonfi?

Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr.ssa Emma Lucci

24% attività
4% attualità
0% socialità
BACOLI (NA)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Gentile utente, i linfonodi sono molto suscettibili all aumento delle dimensioni dovuto a qualsiasi condizione infiammatoria E possono rimanere ingrossati anche per qualche settimana o mese. Avendo lei
Riferito una sindrome influenzale è probabile che i suoi linfonodi siano di Natura reattiva quindi conseguenza dell infiammazione provocata dal raffreddore e dall infezione alla gola. Ad ogni modo puo fare una ecografia di controllo. Cordiali saluti .
Dr.ssa emma lucci

[#2] dopo  
Utente 435XXX

Grazie della tempestiva risposta.

Sono d'accordo pienamente con lei. I miei dubbi erano stati soddisfatti dal mio medico quando mi ha detto che se non superano il centimetro non c'è da preoccuparsi e che i linfonodi "patologici" che sono dietro il collo non si sentono.
La maggior parte delle volte le mie sono paranoie... Quindi la ringrazio di nuovo.