Utente 439XXX
Buongiorno,
Chiedo gentilmente un consulto espongo in breve il mio caso. Sono una donna di 34 anni e prima di cambiare città ho scoperto a maggio di avere un nodulo al lobo sinistro. Questo l' esito dell'agoaspirato:
Il materiale in esame risulta costituito da tireociti isolati e riuniti in aggregati modulari con aspetti di tipo iperplastico_oncocitario, con marcate atipie citocariologiche, associati ad istiociti, linfociti maturi e scarsa sostanza colloide di fondo.
Tir 3b (lesione follicolare sospetta)

Dopo la visita endocrinologica, la dottoressa mi ha detto che devo operarmi e probabilmente togliere mezza tiroide più istmo e fatto l'esame istologico estemporaneo il chirurgo deciderà cosa fare.

La prossima settimana avrò il colloquio con il chirurgo e le analisi pre operatorie.
Visto che mi trovo in una nuova città da due mesi ho chiamato l'endocrinologo precedente del quale ho piena stima e che aveva notato la ghiandola ingrossata e consigliatodi fare l'ecografia e mi ha detto che assolutamente è sconsigliato un esame istologico estemporaneo perché fallace e rischierei di dover fare poi un'altra operazione(sperando non fosse necessario). Questo soprattutto perché ho una tiroidite cronica(hoschimoto) quindi mi ha detto di toglierla tutta. sono confusa e chiedo delucidazioni prima di sentire il chirurgo vorrei essere preparata. Scusate l'ansia ma non so se fidarmi completamente anche perchè non conosco nessuno in questa struttura sanitaria e affrontare una operazione per me è già difficile, maggiormente se si sentono pareri diversi.
Attendo presto il vostro gentile aiuto. Fra tre giorni ho l'incontro in ospedale.

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
cari saluti

la corretta strategia chirurgica per la tiroide è la tiroidectomia totale tanto più in un caso come il suo
la seconda opinione è corretta
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#2] dopo  
Utente 439XXX

Egregio Dottore,
Proprio stamattina infatti durante le analisi sono riuscita a parlare col chirurgo che fortunatamente, contrariamente all'endocrinologo, vuole intervenire con la tiroidectomia totale. L'intervento sarà fra un mese.
Alcuni conoscenti che hanno già subito questo intervento mi hanno fatto sorgere un'altro dubbio in queste ore. Mi hanno chiesto se mi hanno dato una cura, avrebbero dovuto? Io sto prendendo solo ferrograd da 4 mesi per la mia anemia. nient'altro.
La ringrazio per la tempestività e la gentilezza con cui mi ha risposto.
Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Diego Pozza

40% attività
16% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MANCIANO (GR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2000
cara lettrice,

se lei sta bene non sono necessarie particolari cure preoperatorie.
Qualche chirurgo fa iniziare una terapia antibiotica da qualche giorno prima.
sicuramente, dopo l'asportazione della ghiandola tiroidea, dovra assumere una compressa di tiroide per compensare la assente produzione della sua ghiandola. Compressa che avrebbe dovuto prendere anche se le avessero rimosso solo una parte della tiroide
cari saluti
Dott. Diego Pozza
www.andrologia.lazio.it
www.studiomedicopozza.it
www.vasectomia.org

[#4] dopo  
Utente 439XXX

La ringrazio ancora una volta dottor Pozza, se fossi rimasta a Roma avrei cercato sicuramente di rintracciarla per farmi seguire da lei ma purtroppo mi sono trasferita da due mesi. La disturbo ancora sperando di chiarire il dubbio più grande. Mio marito dice che non si sarebbe operato per qualcosa di incerto. Il risultato dell'agoaspirato tir 3b non da risposte concrete. Perché farsi operare quando si sta bene e si ha solo una tiroidite cronica? Mi chiedo se non volessi operarmi quali possono essere i pericoli, se posso tenere sotto controllo il nodulo e a cosa andrei incontro. Il chirurgo mi ha detto che tante persone sono arrivate alla vecchiaia pur non sapendo e alla biopsia avevano un tumore alla tiroide. Insomma si può vivere comunque? Sono confusa e un po' spaventata. È sempre un intervento che anche se in rari casi può avere Delle complicanze. ASpetto con ansia il suo prezioso consulto.
Cordiali saluti