L-triptofano

Salve sono una donna di 33 anni da poco ho smesso di fare una cura con il sereupin, che prendevo ormai da quasi 3 anni, la dose il primo anno è stata di 1 pasticca al giorno da 20mg per poi continuare già dal secondo anno con mezza al giorno e infine mezza un giorno si e uno no, il distacco è stato lento in quanto già in passato avevo assunto il sereupin per periodi di tempo medi, ma al momento della sospensione dopo pochi mesi si presentavano di nuovo sintomi legati alla depressione o ansia.
Avendo paura delle ricadute volevo chiedervi se tramite l'assunzione del L-triptfano e un'adeguata alimentazione(mi sono documentata su internet dei cibi che apportano l'aumento di serotonina nell'organismo)se è possibile sostitire in parte l'assunzione del sereupin, considerando che quest'ultimo è uno psicofarmaco e L-triptofano no. Vorrei da voi delle risposte affidabili in quanto sarei molto felice se ci fossero dei semplici rimedi naturali per combattere queste ricadute depressive, vi ringrazio anticipatamente.
[#1]
Dr. Vassilis Martiadis Psichiatra, Psicoterapeuta 7,1k 159 112
Gentile signora,
mi dispiace deludere le sue aspettative, ma purtroppo , a tutt'oggi, non esistono evidenze che supportino l'utilità di una supplementazione in l-triptofano per la terapia o prevenzione degli episodi depressivi. Un' alimentazione regolare e completa dal punto di vista nutrizionale è stata correlata ad un minore rischio di svilupare depressione; tuttavia i meccanismi non sono completamente noti poichè sono implicate numerose sostanze. Alcune evidenze supportano un ruolo protettivo dell'acido folico, degli acidi omega-3, dell's-adenosil-metionina. Una sana dieta mediterranea dovrebbe essere la soluzione ideale. Per la prevenzione delle ricadute si è rivelata molto spesso utile l'associazione alla terapia farmacologica di una psicoterapia di tipo cognitivo-comportamentale.
cordiali saluti

https://www.medicitalia.it/minforma/psichiatria/243-depressione-cosa-sono-la-serotonina-e-gli-ssri.html

Dott. Vassilis Martiadis
Psichiatra e Psicoterapeuta
www.psichiatranapoli.it

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test