Reflusso, esofagite

Partecipa al sondaggio
Salve gentili dottori, da qualche settimana accuso sintomi di esofagite e reflusso, il cibo fa fatica a scendere, nodo in gola, fatica a deglutire, a volte senso di soffocamento, dopo i pasti spesso sale aria gas ecc.
In farmacia mi hanno dato Curaflux Gel ma mi ha infastidito molto, l’ho percepito molto pesante come farmaco e quando è arrivato nello stomaco ho avuto un po’ di nausea.
Non so più cosa fare per questi sintomi, ma quanto possono durare?
Non mi sono mai durati così tanto.
Sto mangiando pochissimo, non ho fame, e sapere poi di dover fare così fatica per poi avere anche tutti i sintomi del caso di certo non aiuta.
Cosa devo fare, provare altri farmaci che non siano in gel?
Non riesco a prendere pastiglie e il farmacista dice che in bustine solubili lui non ha niente.
Se poteste darmi un consiglio ve ne sarei molto grata.
Grazie.
Buona serata a tutti.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.5k 1.1k 12
L:unico consiglio in caso di disfagia è di farsi visitare da un gastroenterologo per evidenziarne con certezza le cause e predisporre una terapia adeguata (non fai da te e nemmeno suggerita da un farmacista che non è un medico).
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
Utente
Utente
Buongiorno Dottore, certo, il problema è che bisogna aspettare tantissimi mesi per una visita con la mutua e non tutti possono permettersi di fare visite private che quasi sempre poi portano a dover fare altri accertamenti, anche quelli a pagamento. Sto vivendo un momento di forte stress, i sintomi sono emersi insieme all’ansia che così forte non mi veniva da anni, di solito se ho qualche problema gastrointestinale rientra tutto in poco tempo invece stavolta no, per quello ho cercato aiuto in farmacia. Per quanto riguarda il sintomo dato dal farmaco non era una vera e propria nausea, quando è arrivato nello stomaco ha probabilmente iniziato a formare la pellicola protettiva e ciò mi ha un po’ infastidito e impaurito, dopo qualche minuto non ho sentito più nulla, ne ho preso neanche un cucchiaino comunque.
[#3]
Utente
Utente
La sensazione diciamo era simile alla nausea ma è durata poco ecco.
[#4]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 29.5k 1.1k 12
Si faccia visitare dal suo medico di famiglia.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5]
Utente
Utente
Il medico di famiglia non ce l’ho al momento, la signora non ha voluto visitarmi e non ha voluto ordinarmi nulla, lei in pratica fa tutto con WhatsApp, perciò cambierò medico, sto aspettando per tutta la procedura.
[#6]
Utente
Utente
Su WhatsApp comunque mi ha detto che secondo lei i sintomi dipendono dall’ansia.
Reflusso gastroesofageo

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto